Elezioni

Santerini:"Dal discorso del vescovo un invito alla politica: costruire società di ponti”

Commento dell'onorevole Milena Santerini (www.milenasanterini.it), candidata a Brescia alla Camera per la lista "Civica Popolare", al Discorso alla città del vescovo Tremolada in occasione di San Faustino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

B, Santerini: "Dal discorso alla Città del Vescovo Tremolada un invito alla politica: ricucire gli strappi sociali, costruire società di ponti e non muri” "Dal discorso alla Città del vescovo viene un importante invito a ricucire gli strappi sociali, per costruire ponti tra le realtà più lontane e diverse, per comporre storie di amicizia e di solidarietà che possano essere base per una nuova convivenza tra la gente nelle città e nei quartieri, specie quelli più difficili.

La politica metta in pratica questo invito ad un'alleanza sociale, animata da una visione culturale e spirituale". Lo dice l'onorevole Milena Santerini, candidata alla Camera per Civica Popolare a Brescia, commentando il discorso alla Città in occasione della festa dei santi Faustino e Giovita di monsignor Pierantonio Tremolada. Aggiunge: "Condivido fortemente l'invito a indicare come prioritaria l'attenzione ai giovani, a favorirne l'occupazione e la creazione di famiglie Occorre valorizzare, ascoltare e aiutare la società civile che si impegna per il contrasto di fenomeni preoccupanti, come i ragazzi che non studiano e non lavorano, le dipendenze da stupefacenti, alcool e gioco, il fascino talvolta esercitato dalla violenza".

Continua Santerini: "In tempi di elezioni occorre riaffermare la necessità di società con più ponti e meno muri, come ripete Papa Francesco. Come ha detto il Vescovo di Brescia, serve una politica "sempre più vera, che torni ad essere con decisione arte di governo". Insomma scelte politiche non urlate ma concrete: attenzione alle famiglie, ai giovani, una buona accoglienza ai profughi che favorisca l'apprendimento della lingua e l'integrazione, misure che aiutino gli anziani a rimanere a casa propria e vivere bene la vecchiaia, riconoscere la cittadinanza italiana ai bambini cresciuti tra i nostri banchi di scuola (ius culturae). Costruiscono ponti anche alcune misure approvate nella Legislatura in corso, come il reddito di inclusione (Rei), pensato insieme all'Alleanza contro la povertà".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santerini:"Dal discorso del vescovo un invito alla politica: costruire società di ponti”

BresciaToday è in caricamento