Elezioni comunali 2013 Centro / Piazza del Vittoria

Paroli toglie il Bigio dalla campagna elettorale: "Si vedrà dopo le elezioni"

Il ricollocamento della statua che il Duce denominò "Era Fascita" è stato rimandato a dopo le elezioni, ma il progetto rimane, dato che ormai sono stati spesi più di 100.000 euro per il restauro

Dopo le numerose pressioni ricevute negli ultimi giorni, alla fine il sindaco Paroli si è dovuto piegare: per ora niente Bigio in piazza Vittoria, se ne riparlerà a dopo le elezioni.

Il sindaco sostiene di essersi voluto far carico di "preoccupazioni" che non gli appartengono. Insomma, una scelta dettata da senso di responsabilità. In realtà, la situazione rischiava di sfuggirgli di mano, dopo le proteste dell'Anpi e la deriva nostalgica di alcuni Assessori, come Labolani che aveva annunciato di voler riportare in piazza l'Era Fascista prima della festa della liberazione.

Paroli, parlando all'Associazione dei Partigiani, assicura che il ricollocamento della statua non vuole simboleggiare un ritorno al passato, perché "il fascismo è da condannare sempre e comunque".

Piazza Vittoria:
disabili bresciani contro il Bigio fascista

La realtà è che, per evitare possibili strumentalizzazioni durante la campagna elettorale, il progetto è stato solo posticipato (vittoria alle elezioni permettendo). Più che una scelta di merito, un tatticismo per togliere all'opposizione un argomento su cui far leva per riscaldare il cuore dei  militanti. Nelle intenzioni, il progetto resta lo stesso. E che venga rimandato di un mese non cambia molto.

Certo, senza una statua di sette metri a ricordarlo a ogni passante, è facile che ora passi in sordina, anche grazie alla nota incapacità del centrosinistra di saper colpire i lati scoperti degli avversari. Basti pensare a Matisse o alle multe all'auto blu di Paroli, finiti in pochi mesi nel dimenticatoio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paroli toglie il Bigio dalla campagna elettorale: "Si vedrà dopo le elezioni"

BresciaToday è in caricamento