rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Elezioni

Elezioni comunali 2022: come si vota

Elezioni comunali, istruzioni per l'uso: chi può votare e come si vota

Elezioni comunali, istruzioni per l'uso: alla data del 12 giugno sono 11 i municipi bresciani chiamati alle urne, per un totale di oltre 67mila elettori aventi diritto. I Comuni interessati, in ordine alfabetico: Acquafredda, Bienno, Darfo Boario Terme, Desenzano del Garda, Gottolengo, Gussago, Mura, Odolo, Palazzolo sull'Oglio, Paspardo, Provaglio Valsabbia. Si vota domenica dalle 7 alle 23: lo spoglio è previsto lunedì pomeriggio dalle 14.

Cosa serve per votare

Per esercitare il diritto di voto occorre presentarsi al proprio seggio muniti della tessera elettorale e di un valido documento di identità. Gli elettori che non sono in possesso di tali documenti, o che hanno esaurito gli spazi disponibili sulla propria tessera elettorale, possono rivolgersi agli sportelli comunali, aperti per il rilascio delle tessere elettorali. 

Chi può votare

Possono votare tutti i residenti nei Comuni al voto di cittadinanza italiana, i cittadini italiani residenti all'estero nell'Aire (l'Anagrafe degli italiani residenti all'estero) che risultano iscritti nelle liste elettorali e hanno compiuto 18 anni il giorno della votazione. Hanno diritto di voto, inoltre, i cittadini dei Paesi dell'Unione Europea, residenti nei municipi al voto, che hanno fatto richiesta entro il 3 maggio di essere iscritti nelle liste elettorali aggiunte.

Elezioni comunali 2022: tutte le liste e i candidati

Modalità di voto

Per rinnovare sindaco e amministrazione, si può mettere una X sul nome del candidato sindaco e su una delle liste che lo appoggiano (e il voto andrà sia al sindaco che alla lista). Oppure si può votare solo il candidato sindaco (e il voto non si estende ad alcuna lista). Se si mette la X solo sulla lista, il voto andrà anche al candidato sindaco che quella lista sostiene. È consentito anche il voto disgiunto: si può segnare una X su un candidato sindaco e una X su una lista che ne appoggia uno diverso.

È possibile esprimere un massimo di due preferenze, scrivendo il nome e cognome negli spazi previsti a fianco dei simboli delle liste (in allegato il cartellone che riporta tutti i candidati al Consiglio comunale) ma queste devono essere date a candidati di sesso diverso e facenti parte della stessa lista: in caso contrario, la seconda preferenza viene annullata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2022: come si vota

BresciaToday è in caricamento