Politica

Il dopo Amministrative: le dichiarazioni dei politici bresciani

Il verdetto delle elezioni arriva durante l'assemblea annuale di Aib dove erano presenti due ministri del Governo. Tremonti ha scelto la via del no comment, la Gelmini no

Il verdetto delle elezioni arriva durante l’assemblea annuale di Aib dove erano presenti due ministri del Governo. Tremonti ha scelto la via del no comment, mentre la Gelmini ha dichiarato che “bisogna rispettare il giudizio degli elettori e va avviata una fase di riflessione profonda che non può limitarsi all'organizzazione del partito. Si deve riprendere con decisione la via delle riforme, come aveva fatto il governo nei primi due anni di mandato. Si sta verificando un pericoloso distacco – aggiunge il Ministro -  tra gli elettori under 35 e il centrodestra. Bisogna rimboccarsi le maniche, lavorare sodo ma sempre rimanendo uniti. Va evitata qualsiasi divisione, ora è il tempo delle proposte, non delle polemiche”.


Soddisfazione da parte dell'on. Paolo Corsini che parla di un “terremoto per il centrodestra, non assisteremo ad una congiura di palazzo, quanto piuttosto ad un processo di ridefinizione interno al Pdl, che per altro non farà altro che giovare al Pd”. Il sindaco di Brescia l'on. Adriano Paroli parla invece “della necessità di un cambio di passo”. Escludendo effetti politici diretti sulla sua amministrazione, il pensiero va ad A2A ed alle ripercussioni che l'avvento di Pisapia a Palazzo Marino potrebbero avere sulla governance: “Conosco bene Pisapia, ma non conosco la sua maggioranza. Ad ogni modo penso che da amministratori i colori politici contino molto meno dell'interesse dei cittadini, ci incontreremo e ne parleremo da sindaci”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dopo Amministrative: le dichiarazioni dei politici bresciani

BresciaToday è in caricamento