menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lombardia: emendamenti su taser alla Locale e banca dati del Viminale

Le proposte di modifica al Decreto Legge Sicurezza della Regione Lombardia

Utilizzo della banca dati del Viminale per le polizie locali dei comuni di oltre 30000 abitanti e sperimentazione del taser per le Polizie locali. Queste le due proposte di modifica al Decreto Legge (DL) Sicurezza trasmesse dalla Regione Lombardia al presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonacini.

LE PROPOSTE DI REGIONE LOMBARDIA - Gli emendamenti prevedono la proposta di modifica al comma 1 dell'articolo 18 sulle disposizioni in materia di accesso al CED interforze (Centro elaborazione dati) da parte del personale della polizia municipale e la proposta di modifica al comma 2 dell'articolo 19 sulla sperimentazione di armi ad impulsi elettrici da parte delle polizie municipali.

UTILIZZO CED INTERFORZE - "E' nostra intenzione - dichiara l'assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale Riccardo De Corato - dare la possibilità al personale della polizia municipale dei comuni superiori a 30.000 abitanti di accedere al CED interforze, in pratica la banca dati del Viminale. Ad oggi il DL prevede l'utilizzo per i comuni oltre i 100.000 abitanti. In ragione della complessità della aree metropolitane presenti sul territorio nazionale, la nostra proposta avvantaggerebbe l'operatività di tanti Comandi di polizia locale".

SPERIMENTEZIONE TASER PER POLIZIE LOCALI - "Con la seconda proposta - aggiunge l'assessore De Corato - vogliamo estendere l'utilizzo del taser alle polizie municipali. Ovviamente le modalità di sperimentazione dovranno essere effettuate previo periodo di addestramento adeguato del personale interessato d'intesa con le aziende sanitarie locali".

DE CORATO: PROPOSTE DI BUON SENSO - "Si tratta di due proposte molto sentite e credo anche di buon senso - conclude De Corato - alla luce dei primi risultati positivi per l'utilizzo del taser, e dell'operatività delle polizia locali dei comuni sopra i 30.000 abitanti nell'utilizzare la banca dati interforze".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento