Politica Lungolago Cesare Battisti

Ambiente: Desenzano entra nel club dei “Comuni virtuosi”

Il sindaco Rosa Leso: “Traguardo importante, un grazie ai cittadini"

Una veduta aerea di Desenzano

Desenzano entra ufficialmente nel club dei “Comuni virtuosi”. Il direttivo dell’Associazione nazionale ha infatti accettato la candidatura del centro gardesano, divenuto così l’80° Comune virtuoso d’Italia. La richiesta era stata approvata all’unanimità dal Consiglio comunale di fine febbraio, completando l’iter di adesione grazie alla soddisfazione di una serie di requisiti necessari.  

“È un importante traguardo per la nostra città - commenta il sindaco Rosa Leso - al cui raggiungimento l’amministrazione ha lavorato sin dalla sua prima delibera di giunta, con cui è stato possibile riscrivere il Pgt di Anelli, rendendolo a consumo zero. Ora puntiamo a un futuro sempre più sostenibile”.

È proprio lo stop al consumo di suolo agricolo, con l’incentivazione al recupero di quello esistente, uno dei requisiti basilari per essere considerato “comune virtuoso”, a cui si aggiungono la mobilità sostenibile, una corretta gestione dei rifiuti e l’incentivazione di nuovi stili di vita sobri e sostenibili.

Nell’estate 2013 è stato firmato a Bruxelles il Patto dei Sindaci, per la riduzione della produzione di CO²: un progetto che coinvolge un soggetto privato e che consentirà al Comune desenzanese di ridurre il consumo di energia per il riscaldamento degli edifici e l’illuminazione pubblica, abbattendo le emissioni.

Rientrano in quest’ottica anche gli investimenti per la mobilità ciclopedonale e l’adozione della raccolta rifiuti “porta a porta” su tutto il territorio, sistema esplicitamente indicato dall’Associazione Comuni virtuosi. “Questo risultato - conclude Rosa Leso - lo dobbiamo anche alla collaborazione dei cittadini e delle associazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente: Desenzano entra nel club dei “Comuni virtuosi”

BresciaToday è in caricamento