Fa propaganda al referendum, giovane leghista picchiato in strada con calci e pugni

La vittima dell'aggressione è Salvatore Comberiati, giovane leghista di Montichiari: sarebbe stato aggredito domenica mattina a Rivoltella, mentre era a bordo del furgone per la propaganda referendaria

Salvatore Comberiati in ospedale dopo l'aggressione

La notizia in pochi attimi è diventata d'importanza nazionale: il numero uno del Carroccio Matteo Salvini l'ha condivisa su Facebook martedì pomeriggio, pubblicando la fotografia del “ferito” con una flebo e su un letto d'ospedale. “Cercano di fermare la Lega in tutti i modi, anche con la violenza – ha scritto il leader leghista – Un abbraccio a Salvatore, aggredito a Desenzano del Garda da quattro teppisti”.

La vittima dell'aggressione è Salvatore Comberiati, giovane sostenitore della Lega (ha 33 anni) residente a Montichiari ma di origini calabresi. A quanto pare sarebbe stato picchiato domenica mattina a Rivoltella, mentre era a bordo di un “camion vela” attrezzato per la propaganda elettorale per il referendum regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento