Crac Pellicano, Formigoni: "Attacco a me del tutto indebito"

Il presidente della regione Lombardia giudica i casi Ponzoni e Nicoli Cristiani come vicende personali estranee alla sua persona e alla giunta di centro-destra

"Eventuali responsabilità attengono a vicende personali: così Roberto Formigoni, presidente di Regione Lombardia, giudica le vicende giudiziarie che hanno coinvolto negli ultimi tempi il vicepresidente del Consiglio regionale Franco Nicoli Cristiani (Pdl) e l'ex assessore regionale Massimo Ponzoni (Pdl).

L'imprenditore Sergio Pennati: «Pagai le vacanze a Formigoni»

"L'attività di Regione Lombardia è completamente immune da ogni scorrettezza - ha aggiunto -, l'attacco alla mia persone è del tutto indebito". Il governatore lombardo ha infatti ricordato che "si parla di bancarotta e di attività svolte non in Regione Lombardia nel caso di Ponzoni" mentre per Nicoli Cristiani "ho già dimostrato in aula che i lavori di Cappella Cantone e della Brebemi siano stati fatti in maniera cristallina e trasparente".

Nonostante ciò, ha ammesso Formigoni, "questi sono fenomeni che creano rabbia e delusione in me e sicuramente anche nei cittadini ma - ha concluso - è importante che i lombardi sappiano che l'amministrazione pubblica che abbiamo portato avanti è stata sempre corretta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Svolta per entrare in azienda e viene centrato da un'auto: addio a camionista 48enne

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Dimagrire si può con la dieta del riso

  • Focolaio colpisce alcune famiglie in paese: decine di contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento