Politica

Salvini tergiversa, il pedaggio sulla Corda Molle sta per arrivare?

Costi fino a 900 euro l’anno per i pendolari?

La Corda Molle a pagamento, forse, già dal 2025. Potrebbe essere questa la svolta tanto temuta da utenti e amministratori bresciani e di cui si discute ormai da mesi: lo si evince, tra le righe, dalla risposta fornita dal ministro delle Infrastrutture e vicepremier Matteo Salvini nel question time parlamentare, a seguito di interrogazione presentata da Fabrizio Benzoni, deputato di Azione.

La risposta di Salvini

“Non posso che ribadire l’impegno già assunto sul pedaggio – ha detto Salvini –: ad oggi è esclusa l’introduzione di nuovi pedaggi per tutto il 2024 oltre a eventuali incrementi tariffari sulla tratta già a pagamento. Gli uffici del ministero sono al lavoro con l’obiettivo di confermare quanto auspicato dagli utenti, anche dal 2025 in poi. Insieme alla società concessionaria, Autovia Padana, stiamo lavorando a ipotesi di soluzioni alternative al pedaggiamento per il recupero dei costi del completamento del raccordo. Eventuali variazioni saranno sempre e comunque concordate con il ministero quale soggetto concedente. Voglio infine rassicurare i cittadini sull’installazione dei portali di lettura targa: non è legata al pedaggiamento, ma alla rilevazione del traffico stradale”.

Le perplessità di Benzoni

Tutt’altro che soddisfatto della risposta il deputato Benzoni, che addirittura paragona Salvini all’attore Leslie Nielsen nel film Scary Movie. “Sulla possibilità di introdurre un pedaggio sulla Corda Molle – spiega Benzoni – il ministro Salvini dà una non risposta. Anzi, sostiene che il pedaggio non ci sarà per tutto il 2024, ma dal 2025 tutto sarà in discussione e si valuteranno possibili alternative. È una situazione grave, che non rassicura amministratori e cittadini, a differenza di quanto era stato annunciato in campagna elettorale. A fronte di un possibile pedaggio, i pendolari che la affrontano potrebbero spendere fino a 900 euro l’anno. Il ministro deve darci subito una soluzione, senza rimandare una possibile decisione al prossimo anno”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini tergiversa, il pedaggio sulla Corda Molle sta per arrivare?
BresciaToday è in caricamento