Politica Piazza della Loggia

Il consiglio comunale dà il via libera all'aumento dell'Irpef

I cittadini bresciani dal 2011 vedranno un aumento dell'irpef dello 0,20% che raddoppierà nel 2012: il provvedimento ha avuto il voto favorevole del Consiglio Comunale e servirà a coprire i costi della metropolitana

Consiglio comunale acceso quello di ieri a Palazzo Loggia dove all'ordine del giorno c'era un tema caldo, quasi più del clima rovente che in questi giorni sta colpendo la città di Brescia: l'innalzamento dell'addizionale irpef allo 0,20% a partire dall'anno in corso, che raddopierà nel 2012. L'impatto per le tasche delle famiglie bresciane sarà di circa 50 euro annui.

Una tassa di scopo che tutti sanno essere necessaria per coprire i costi della costruzione della metropolitana leggera e che ieri ha avuto il via libera del Consiglio Comunale nonostante il vosto sia arrivato a notte fonda, dopo un'accesa discussione e dibattito tra maggioranza e opposizione.

La maggioranza nonostante alcuni dissensi ha votato compatta a favore dell'aumento, mentre tutta l'opposizione si è espressa contro l'aumento dell'irpef per cui non è previsto neanche un esonero dal pagamento per i bassi redditi, in quanto la giunta comunale ha respinto la cosiddetta "no tax area".

Per Adriano Paroli, per cui certamente il provvedimento pesa per la corsa nelle elezioni del 2013, il provvedimento serve a salvare la metropolitana i cui costi sono a carico di tutti i cittadini bresciani con questo provvedimento e non solo degli utenti e pendolari, che serve a non ritardare i lavori e a non far pesare il costo dell'infrastruttura ancora di più sulle casse comunali.




 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consiglio comunale dà il via libera all'aumento dell'Irpef

BresciaToday è in caricamento