menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Formigoni condannato a sei anni di carcere per corruzione

Sei anni per corruzione e beni di lusso per 6,6 milioni di euro sequestrati. L'ex presidente della Regione Lombardia e senatore di Ndc, Roberto Formigoni, è stato condannato a sei anni di carcere al termine del processo sul presunto giro di tangenti intorno alla fondazione Maugeri di Pavia.

Il Tribunale di Milano lo ha riconosciuto colpevole di corruzione. Secondo l'accusa ipotizzata dai pm Laura Pedio, l'ex governatore lombardo (presidente della giunta regionale lombarda per quattro mandati consecutivi, dal 1995 al 2013) avrebbe favorito la fondazione pavese in cambio di tangenti.

La sentenza è arrivata nella tarda mattinata di giovedì. E' stata letta nella maxi aula della Prima Corte d'Assise d'Appello.   

Nei confronti di Roberto Formigoni i giudici della decima sezione del Tribunale penale di Milano hanno anche deciso l'interdizione per sei anni dai pubblici uffici.

Il tribunale di Milano ha condannato Roberto Formigoni in solido con Pierangelo Daccò e l'ex assessore Antonio Simone a versare una provvisionale complessiva alla Regione Lombardia di 3 milioni di euro nell'ambito del processo per cui l'ex Governatore è stato condannato a sei anni di carcere per il caso Maugeri-San Raffaele.

L'ALTRA ACCUSA CONTRO FORMIGONI E IL SEQUESTRO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento