Politica San Martino della Battaglia

Desenzano: il Comitato Civico alla prova del nove della politica locale

Dopo la prima uscita pubblica e la prima uscita 'ufficiale', il rinnovato Comitato Civico di Desenzano cambia nome (in parte) e modalità: questa sera in scena a San Martino, il 5 dicembre anche nella 'capitale'

Forse non sarà l’argomento ‘principe’, di quelli che stanno in cima all’ordine del giorno, di quelli che fanno perdere una serata intera. Ma al centro sociale di San Martino della Battaglia, che questa sera ospiterà la seconda riunione pubblica del rinnovato Comitato Civico di Desenzano, sicuramente si parlerà anche del ‘pasticciaccio’ della Festa del Vino per la prossima stagione, lo scontro a distanza ma non troppo che proprio in queste settimane ha visto confrontarsi il Gruppo Sportivo di San Martino e proprio l’amministrazione comunale.

Repliche e risposte, fino all’eventualità di una sagra storica che potrebbe non esser da fare: ma la strada è ancora lunga, ancora in salita, niente di certo e niente di sicuro. Prime certezze, anche se ancora da affinare, sulla ‘nuova vita’ del Comitato Civico, da 20 anni e forse più sul territorio e che torna oggi di prepotenza sulla scena locale con lo sguardo appena allargato, non più solo le frazioni e le ‘periferie’, anche Desenzano e il suo centro.

Rinnovato nella forma e, perché no, anche nel metodo, a quasi due anni dall'ultima 'battaglia' ufficiale, il Comitato si è presentato ufficialmente alla stampa, a pochi giorni dalla sua prima ‘uscita’ ufficiale, nell’ex sede comunale di Rivoltella. Volti noti come Luciano Gazziero, storico presidente, o Daniele Brentegani, storico portavoce, in una saletta seppur piccola piena fino all’ultimo posto, al grido di “rilanciamo Desenzano, prima che sia davvero troppo tardi”.

E se la parola d’ordine è “proposta”, e non protesta, non da meno quella della “neutralità” politica, senza vecchie bandiere e vecchi colori. E quella sera a Rivoltella, in quella saletta gremita, lo spirito per qualche ora è parso proprio quello: di facce ‘colorate’, da una parte e dall’altra, sinistra e destra e liste civiche e fuorusciti e rientrati, forse non ne è mancata manco una. Anche perché, spiegano dal Comitato, “sarebbe ora di contrapporre un solo interesse generale, ai tanti interessi particolari”.

Alle 20.30 intanto, a San Martino, il centro sociale aspetta i cittadini per la seconda manche, che si annuncia più partecipata della prima. Conto alla rovescia per quello che sarà, anche se in forma ridotta, una sorta di “prova del nove” nel cuore del territorio desenzanese, al Palazzo Todeschini. Nessun “assalto al cielo”, rassicurano gli esperti del Comitato: “Sarà una serata di proposta, e non di protesta”. Queste le premesse, poi domani si vedrà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Desenzano: il Comitato Civico alla prova del nove della politica locale

BresciaToday è in caricamento