Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Appalti pilotati: indagati il sindaco di Ceto e imprenditori

Notizia shock in Valcamonica: indagato il sindaco di Ceto Marina Lanzetti, con lei un funzionario del Comune e alcuni imprenditori camuni. L'inchiesta della Gdf su presunti appalti pilotati

La notizia è rimbalzata rapidamente in tutta la valle: inchiesta shock a Ceto, nell'ambito di presunti appalti pilotati, nell'elenco degli indagati figurerebbero il sindaco Marina Lanzetti, un funzionario del Comune (dell'Ufficio Tecnico) e alcuni imprenditori camuni, titolari di aziende non solo a Ceto ma anche a Bienno, Malonno e Sonico. Indagini in corso, ovviamente: in campo la Guardia di Finanza con il coordinamento della Procura.

La scintilla sarebbe scattata a seguito di alcune segnalazioni pervenute a Procura e forze dell'ordine, in tutto almeno cinque. Negli esposti si entrerebbe nel merito di alcune (presunte) irregolarità nelle procedure di assegnazioni di appalti per opere e lavori pubblici. Bocche cucine, al momento: ma l'ipotesi di reato sarebbe di turbativa d'asta.

In parole povere, alcune aziende “amiche” avrebbero potuto vincere se non sempre almeno molto spesso gli appalti che venivano predisposti del Comune. Non è dato sapere quali sono i gradi delle varie responsabilità: gli indagati sono stati comunque tutti già interrogati dalle Fiamme Gialle, convocati nella caserma di Edolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti pilotati: indagati il sindaco di Ceto e imprenditori

BresciaToday è in caricamento