Cazzago: via intitolata al fascista, i partigiani cantano ‘Bella ciao’

La protesta canora dei rappresentanti dell'Anpi, in strada per protestare contro l'intitolazione di una via di Cazzago San Martino a Costanzo Guarneri, uno dei bresciani protagonisti della marcia su Roma

Si sono fatti trovare a decine, e proprio in contemporanea all’intitolazione di una via di Cazzago San Martino a Costanzo Guarneri, uno dei bresciani che furono protagonisti della marcia su Roma. Che a Cazzago qualche decennio dopo ci tornò, e divenne pure vicesindaco, anche dopo la caduta del Duce.

I rappresentanti dell’Anpi hanno deciso di scendere in piazza, e di protestare per la scelta avallata dal sindaco Antonio Mossini. Con striscioni e bandiere hanno intonato ‘Bella ciao’, e tutti insieme. Per una piccola provocazione domenicale, ma che questa volta ha colto nel segno.

Nessun momento di tensione, per fortuna: una giornata che fila via liscia. Ma per cui non si spengono le polemiche: tra le altre anche la scelta, voluta o meno, di fissare la cerimonia di inaugurazione della nuova strada in occasione della festa per il centenario della scuola materna.

Che sarebbe invece stata dedicata a Liduina Salvadori, una delle storiche partigiane che la provincia di Brescia ricorda ancora con affetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento