Paroli e Molgora fanno ricorso contro il taglio dei vitalizi alla Camera

Il sindaco di Brescia e il presidente della Provincia sono tra i 26 firmatari - 15 leghisti - che hanno fatto ricorso contro l'introduzione del sistema contributivo. I vitalizi sarebbero arrivati a 50 anni, ora dovranno aspettare i 60

Il sindaco di Brescia, Adriano Paroli, e il presidente della Provincia, Daniele Molgora, fanno parte del gruppo di 26 deputati che hanno fatto ricorso alla Camera contro l'eliminazione dei vitalizi e l'introduzione del sistema contributivo.

Oltre a loro, ci sono altri sei onorevoli bresciani o eletti a Brescia: tra questi, Flavio Bonafini e Giulio Arrighini. Quindici su ventisei sono della Lega Nord. Molti degli ex deputati firmatari sono stati presenti in parlamento per più legislature, fino a risalire al lontano 1994. Il vitalizio, con la vecchia normativa, sarebbe arrivato alla tenera età di 50 anni. Ora, purtroppo, dovranno aspettare i sessanta (65 in caso di una sola legislatura).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento