Il ministro Maroni in visita alle autorità bresciane a palazzo Loggia

Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, ha incontrato ieri mattina nella sala Giunta di Palazzo Loggia il sindaco di Brescia Adriano Paroli, il vicesindaco Fabio Rolfi, il prefetto Narcisa Brassesco Pace e il questore Lucio Carluccio

Il ministro maroni ha fatto visita ieri alle autoritá comunali di Brescia. Il sindaco e il vicesindaco avuto così occasione di affrontare con il ministro alcune questioni che riguardano direttamente la nostra città, principalmente legate al tema della sicurezza.

Nello specifico è stato fatto un bilancio degli effetti positivi portati negli ultimi anni dal Patto per Brescia sicura. Il ministro Maroni ha poi espresso apprezzamento per i progetti realizzati e in corso di realizzazione nella nostra Città, alcuni oggetto di finanziamento da parte del Ministero dell’Interno, come l’interconnessione tra le centrali operative di Polizia, l’impianto di videosorveglianza installato per presidiare la zona della stazione e la centrale operativa della Polizia ferroviaria. Il ministro ha quindi illustrato i tratti salienti della riforma della Polizia locale, che a breve verrà discussa in Senato e che garantirà maggiori poteri e prerogative alle polizie locali che da tempo attendono una nuova legge quadro.

Durante l’incontro si è discusso anche di metropolitana: Paroli e Rolfi hanno infatti chiesto un interessamento diretto da parte del ministro per sbloccare il finanziamento di 80 milioni di euro già approvato dal Cipe; inoltre, il ministro Maroni ha dichiarato la propria volontà di rivedere alcuni passaggi del Patto di stabilità, con l’intento di premiare i comuni virtuosi come Brescia e sbloccare così i fondi a disposizione degli enti locali.
Il sindaco e il vicesindaco hanno espresso apprezzamenti per la costante attenzione che il ministro dell’Interno continua a evidenziare nei confronti della Città di Brescia e degli enti locali in generale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Auto travolge sette ciclisti sul Garda: è la squadra di Peter Sagan

  • Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

  • Fontana: "Lombardia sarà zona rossa, lo dice Speranza. Non ce lo meritiamo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento