Corteo Cgil: modifiche per la camera ardente di Martinazzoli

Il corteo partirà alle 9 da piazza Garibaldi, per poi percorrere via Lupi di Toscana. In piazza Loggia, dove inizialmente era prevista la conclusione della manifestazione, sarà allestita la camera ardente per Mino Martinazzoli

Domani, martedì sei settembre, giorno dello sciopero generale promosso dalla Cgil a livello nazionale contro la manovra economica del Governo, la manifestazione a Brescia resta confermata ma con alcune modifiche rispetto al programma originario.

Il corteo partirà alle 9 da piazza Garibaldi e percorrerà via Lupi di Toscana, via Porta Pile, via San Faustino. In piazza Loggia, dove inizialmente era prevista la conclusione della manifestazione, una delegazione guidata da Morena Piccinini del direttivo nazionale Cgil e dai componenti la segreteria della Camera del Lavoro, omaggerà la salma di Mino Martinazzoli a palazzo Loggia, dove è stata allestita la camera ardente. Il corteo sfilerà in silenzio come forma di rispetto per poi proseguire in via X Giornate fino in corso Zanardelli, dove interverranno il segretario della Camera del Lavoro di Brescia Damiano Galletti, il sindaco di Vobarno Carlo Panzera, i delegati della Rsu Brandt  e della Rsu della Provincia Massimo Bulla e Chiara Zaina. Morena Piccinini terrà l'intervento conclusivo.

Lo sciopero di domani è stato promosso dalla Cgil per l'intera giornata. Nelle ultime ore sono arrivate le adesioni delle Rsu Fim e Uilm della Streparava e della Beretta, quelle della Rsu Fim della Trw, dell'Iveco e della M.G. Di Travagliato, quella della Rsu Uilm della Sabaf.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento