Multa cancellata ad un amico, il Prefetto di Brescia in tribunale

Il Prefetto di Brescia Narcisa Brassesco Pace è stata rinviata a giudizio dalla Procura per la sospetta cancellazione di una multa rifilata al figlio di un noto imprenditore: accusata d'abuso d'ufficio

Il Prefetto di Brescia Livia Narcisa Brassesco Pace è stata rinviata a giudizio dalla Procura con l’accusa di abuso d’ufficio: sul ‘piatto’ della contestazione una ‘rumorosa’ multa per eccesso di velocità che proprio dagli uffici della Prefettura sarebbe stata cancellata, forse a causa del coinvolgimento di un noto imprenditore.

Una vicenda che ha dell’oscuro, e sui proprio la Procura è chiamata a fare chiarezza. Sono passati due anni e più, era la primavera del 2012. Quando in ‘sella’ alla sua Golf GTI un ragazzo allora soltanto 19enne sfreccia in Tangenziale alla bellezza di 150 chilometri orari. Oltre il doppio del limite consentito, in quel tratto di strada fissato sui 70.

Inevitabile la multa in ‘automatico’: 500 euro la sanzione pecuniaria, decine di punti ritirati dalla patente e immediata sospensione della stessa. Fin qui, tutto regolare. Almeno fino a quando il padre del giovane, un noto imprenditore bresciano, non si muove di persona per ottenere la cancellazione della detta multa. Avrebbe chiesto aiuto proprio al Prefetto di Brescia, un’amica di vecchia data.

Secondo quanto riportato da ilfattoquotidiano.it, il Prefetto Brassesco Pace avrebbe poi suggerito all’imprenditore di presentare un ricorso, ma con qualche accorgimento. Specificando di un’urgenza dovuta a problemi di salute. Ed ecco che il ricorso arriva, con tanto di certificato medico allegato: l’istanza viene accolta, la sanzione pecuniaria e quella amministrativa vengono entrambe ritirate.

Un’altra storia di multe prese e poi cancellate, ancora a Brescia. A pochi giorni dal piccolo scandalo che ha invece coinvolto l’ex ministro Mariastella Gelmini, e il suo autista (e bodyguard) personale Ugo Fornasari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pranzo in trattoria, 280 euro di multa a 26 operai: "Come possono mangiare al gelo?!"

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento