Brescia: permessi di soggiorno, la protesta degli immigrati

Manifestazione in piazza Loggia. Gli organizzatori attaccano la Questura

Esplode a Brescia la protesta contro i rigetti della sanatoria 2012 e i ritiri dei permessi di soggiorno. Sabato 21 marzo si terrà infatti una manifestazione in piazza Loggia, promossa da Diritti per tutti, CGIL, Associazione dei Senegalesi e Associazione culturale islamica Muhammadiah.

La situazione in città, con 80% di respingimenti delle domande di sanatoria a fronte di una media nazionale del 20 %, è stata definita anomala persino da Mario Morcone, capo dipartimento immigrazione del Ministero degli interni.

A causa di questa anomalia, spiegano gli organizzatori, “migliaia di immigrati presenti nel bresciano da anni stanno perdendo il permesso di soggiorno e tornando clandestini. La causa p la rigida e restrittiva applicazione della legge Bossi-Fini da parte della Questura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento