Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica

Spending Review: Arcai scrive a Monti in difesa di scuola e cultura

"La ricchezza culturale del nostro paese e del nostro popolo - scrive Arcai - rappresenta la principale risorsa cui possiamo affidare il nostro futuro e quello dei nostri figli: tagliare i finanziamenti in questo campo significherebbe recidere le radici del nostro futuro"

Una lettera indirizzata personalmente al premier Mario Monti, in difesa dell'arte e della cultura del Belpaese. A scriverla l'Assessore bresciano alla Cultura, Andrea Arcai.

In vista dello "spending review", teso a eliminare gli sprechi e le inefficenze delle Pubbliche Amministrazioni, Monti e il suo governo vengono invitati a distinguere "fra la spesa produttiva (cioè quella che crea sviluppo) e quella improduttiva (cioè quella che crea dissesto finanziario)".

Per l'Assessore, sarebbe del tutto controproducente, in questo senso, tagliare gli stanziamenti con cui si "finanziano la storia, l'arte, la scienza, la ricerca, la scuola". Anzi, "l'integrazione tra economia, istruzione e cultura può rappresentare il lievito e il motore della rinascita nazionale".

- Taglio alle materne, genitori in rivolta: 1.716 firme di protesta


"Ulteriori tagli", scrive Arcai nel concludere, significherebbero "un'istruzione mediocre per i giovani, musei e biblioteche chiuse", nonché "degrado dei beni e dei monumenti che ci sono stati consegnati dalle generazioni passate: siamo sicuri che non è questa l'Italia che il suo Governo intende consegnare ai nostri figli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spending Review: Arcai scrive a Monti in difesa di scuola e cultura

BresciaToday è in caricamento