Campo nomadi abusivo a Fornaci: scoppia la polemica

Lega Nord all'attacco per il nuovo campo nomadi abusivo spuntato da pochi giorni a Brescia, tra Via Labirinto e Fornaci: sarebbero Sinti di Padenghe. Il sindaco Del Bono intanto già prepara lo sgombero

Il campo di Fornaci. Fonte. Facebook

Un regalo di Natale poco gradito alla Lega: un campo rom in Via Labirinto al numero 420. La denuncia (ma solo via Facebook) del lumbard Giacomo Lini, ex presidente della Circoscrizione Sud e oggi presidente dell’Associazione Pensionati di Fornaci.

Il nuovo campo sarebbe intanto già stato ‘piazzato’, proprio al confine tra città e frazione. Una vecchia area agricola da tempo abbandonata e poi regolarmente acquistata da una piccola comunità di Sinti, su cui sono già stati installati dei bagni chimici.

Un gruppetto ancora tutto da quantificare, al momento si contano poche macchine e forse un paio di roulotte, che si sarebbe trasferito da Padenghe, dove ancora resiste una famiglia di Sinti che abita in una bella villa (ma con case mobili annesse) affacciata proprio sull’ex strada statale.

Primi sopralluoghi da parte del Comune: il sindaco Emilio Del Bono ribadisce che quell’area dev’essere per forza un’area agricola, e che quindi le roulotte non ci possono stare. Conto alla rovescia, dunque, per quello che sembra uno sgombero già annunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Terribile schianto sulla Statale: Paolo non ce l'ha fatta, è morto in ospedale

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento