Politica

Moschee, Cgil: «Amministrazione inadeguata a gestire la complessità»

Nei giorni scorsi l'Amministrazione Comunale ha annunciato che nel Piano di Governo del Territorio non è prevista alcuna moschea. Immediata la critica del sindacato, che definisce la scelta in palese contrasto con l'articolo 8 della Costituzione

Nei giorni scorsi l'Amministrazione Comunale ha annunciato che nel Piano di Governo del Territorio non è prevista alcuna moschea, "declinazione pratica di una chiara volontà politica della maggioranza". Per la Cigl, si legge in un comunicato pubblico, si tratta di affermazioni gravi, "che offendono la sensibilità di molti cittadini bresciani e che sono in palese contrasto con l'articolo 8 della Costituzione, laddove si afferma che «Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge»".

"L'approccio dell'Amministrazione - continua la nota - non risolve i problemi, anzi è destinata ad alimentarne di nuovi. È infatti evidente che due sole moschee in città (quante ce ne sono in questo momento) non sono materialmente in grado di ospitare l'intera comunità musulmana bresciana (circa 20mila persone)".

Per il sindato, approcci più pragmatici e meno ideologici  sarebbero più utili per gestire una realtà complessa e articolata come quella bresciana. Il comuncato si conclude con una forte critica velata di rammarico: "Spiace osservare che, anche in questa occasione, l'Amministrazione si mostri invece inadeguata".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moschee, Cgil: «Amministrazione inadeguata a gestire la complessità»

BresciaToday è in caricamento