Brescia: la chiesa di Scientology registrata come ente religioso

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo rigetta l’appello della Russia. La Chiesa di Scientology di San Pietroburgo sarà registrata come ente religioso.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Il 18 febbraio, la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha rigettato l'appello della Federazione Russa che chiedeva di rivedere una precedente sentenza favorevole alla Chiesa di Scientology di San Pietroburgo. La sentenza in questione era quella del 2 ottobre 2014, con la quale la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo aveva confermato i diritti fondamentali degli Scientologisti russi affermando che il rifiuto di registrare la Chiesa di Scientology di San Pietroburgo era una violazione degli articoli 9 e 11 della Convenzione per la Protezione dei Diritti Umani e delle Libertà Fondamentali.

Un gruppo di cittadini russi, che includeva sei membri di Scientology, aveva presentato ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo a causa del rifiuto illegale delle autorità russe di registrare il gruppo come ente giuridico. Quel gruppo di scientologisti aveva presentato sei richieste di registrazione della Chiesa di Scientology tra marzo 1995 e agosto 2003. Gli enti preposti alla registrazione avevano rigettato le richieste, ogni volta fornendo nuovi motivi per il diniego.

Il Tribunale del Distretto di San Pietroburgo aveva considerato motivato il rifiuto di registrazione, considerando non attendibile il documento che confermava l'esistenza del gruppo da 15 anni, che è uno dei requisiti per la registrazione di un gruppo religioso in Russia. A causa di tale diniego gli scientologisti russi fecero ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo la quale, nel 2007, aveva già riscontrato una violazione della Convenzione nel caso relativo alla ri-registrazione della Chiesa di Scientology di Mosca.

Nel 2009, la Corte Europea aveva riscontrato una violazione della Convenzione nel caso relativo alla registrazione delle Chiese di Scientology a Surgut e Nizhnekamsk. Con questo rigetto, La Corte ha confermato che il rifiuto di registrare la Chiesa di Scientology di San Pietroburgo è una violazione della libertà di religione ed ora la decisione della Corte diventa effettiva. In Russia ci sono due chiese e 50 missioni e gruppi che si occupano della crescita spirituale di persone distribuite in un'area che va da San Pietroburgo a Vladivostok.

Per maggiori informazioni su Scientology, visitare il sito www.scientology.it

Torna su
BresciaToday è in caricamento