Martedì, 21 Settembre 2021
Politica Castenedolo

«No all'uomo delle Cayman: la ricchezza scappa e la povertà resta»

Così il segretario PD Pierluigi Bersani in un dibattito a Castenedolo, in occasione della presentazione di un libro dedicato a Mino Martinazzoli

Le idee di Renzi non sono sovrapponibili alle mie: è quanto ha detto il segretario del Pd Pierluigi Bersani che ha accennato alle primarie del centrosinistra parlando a Castenedolo, nel corso della presentazione di un libro dedicato a Mino Martinazzoli.

Bersani ha poi spiegato che "le idee nuove devono essere nuove davvero e non cose che si sentono dire dagli anni Ottanta". A Giovanni Minoli, moderatore del dibattito, che gli ha poi chiesto se D'Alema intenda fare in futuro un suo partito, Bersani ha risposto: "Assolutamente no". A cosa si preparerà quindi D'Alema in caso di vittoria di Renzi? "Alla battaglia politica - ha risposto Bersani - intendeva solo a quella".

Poi il dibattito è passato su un altro tema caldo nello scontro con il sindaco fiorentino: "Bisogna avere un atteggiamento equilibrato e bisogna distinguere un po' tra finanza e finanza", ha detto Bersani rispondendo a una domanda fattagli da Minoli sull'Uomo delle Cayman.


"Continuo ad essere dell'idea - ha aggiunto - che le tasse vanno pagate là dove stai accumulando reddito, perché in questo momento noi abbiamo il seguente fenomeno: la ricchezza scappa e la povertà resta, e dopo tutto quello che è successo, c'é ancora gente che si arricchisce tremendamente e gente che si impoverisce tremendamente". Bersani si è chiesto come sia possibile che non ci sia ancora una regolamentazione delle banche d'affari, per poi aggiungere "la finanza è sacrosanta ed è un bene prezioso, ma si deve mettere al servizio dell'economia reale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«No all'uomo delle Cayman: la ricchezza scappa e la povertà resta»

BresciaToday è in caricamento