menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Chaudry Talat Sultan Tas (Fonte: Facebook)

Chaudry Talat Sultan Tas (Fonte: Facebook)

Il pakistano col kalashnikov non molla: «Mi candido»

Nonostante l'invito del sindaco, di Forza Italia e della Lega, il candidato non ha nessuna intenzione di tirarsi indietro

Il clamore per la fotografia con il mitra, il congelamento della sua candidatura, la riammissione da parte della commissione elettorale: tutta una grossa strumentalizzazione, secondo Chaudry Talat Sultan Tas, che in un'intervista rilasciata al quotidiano Bresciaoggi, pubblicata sul numero in edicola stamane, ha confermato la propria intenzione di presentarsi alle elezioni per i Consigli di quartiere. 

Nei giorni scorsi le prese di posizione nei suoi confronti furono nette. Oltre alla Lega e a Forza Italia, anche il sindaco Emilio del Bono si è espresso affinché il 43enne desistesse dai suoi propositi («Credo che questo signore non debba partecipare alla consultazione. La scelta di pubblicare una propria fotografia armato, infatti, va contro i principi contenuti nello Statuto del Comune di Brescia, che invece inneggiano alla pace e alla fratellanza»).

Nell'intervista il pakistano, che ha la fedina penale pulita, e non ha mai posseduto un'arma (la foto è stata scattata nel 2013 durante i festeggiamenti per il matrimonio del fratello, in Pakistan) esprime il suo disappunto per la piega che ha preso la vicenda: «Ho fatto una stupidaggine cinque anni fa e ora la stanno montando a dismisura. Ho sbagliato, ma non posso essere messo in croce e diffamato senza ragione. Lo ripeto senza timori: mi sono sempre comportato bene. La gente che mi conosce e continua a leggere gli attacchi che mi arrivano è rimasta basita, attonita. Chi mi conosce sa come sono fatto». Nessun passo indietro: «Mi spiace vedere questo accanimento nei miei riguardi. Mi sento strumentalizzato dalla politica. Io non mi candidato né per la destra né per la sinistra. Mi candido per migliorare il quartiere in cui vivo e renderlo più vivibile». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento