Lunedì, 17 Maggio 2021
Politica Centro / Piazza Paolo VI

Beppe Grillo si prende piazza Duomo: «Tremano, gli facciamo paura»

Il comico genovese non delude l'attese di fan e seguaci politici. Una piazza osannante lo accoglie al grido di "Beppe, Beppe, Beppe". Lui, un fiume un piena, non risparmia nessuno e riscalda una piazza gremita

Beppe Grillo sul palco ieri in Piazza Paolo VI

Dopo aver fatto aspettare per mezzora le centinaia di persone giunte in piazza Paolo VI per ascoltarlo, Beppe Grillo non delude le attese e, acclamato come una rockstar, sale sul palco e inizia il suo j'accuse contro la politica corrotta e incapace; un fiume in piena: "Non abbiamo più tempo, siamo in emergenza assoluta. Non vedo più neanche gli extracomunitari mangiare alla Caritas. E qui abbiamo ancora Formigoni che scherza. E' stato accusato di associazione a delinquere e lui scherza". E poi, dopo aver ricordato l'arresto dell'ad di Finmeccanica, aggiunge: "Sono cariche partitiche, arrivano da tutte le parti. Noi vogliamo mandarli tutti a casa e sostituirli con l'onestà".


Ma non è solo attacchi a mano bassa, il leader del Movimento 5 Stelle, è anche un messaggio di speranza. Non per niente si richiama più volte ad Obama, al suo "we hope", alle sue idee: "Noi non lasciamo indietro nessuno. Ci siamo trasformati in una comunità in un momento in cui non ci sopportiamo a vicenda. Questo li manda in bestia, facciamo delle cose per gli altri senza chiedere nulla in cambio".

"Se non ci diamo una mano l'uno con l'altro - continua - questo Paese non lo cambiamo. Forse è un messaggio evangelico in un momento in cui la Chiesa non c'é. La verità è che ormai ci sono più cattolici in Africa che in Europa".

Il video del comizio in piazza Duomo
PLAY VIDEO

Poi l'orgoglio di essere quello che i media stranieri hanno definito il moderno Savonarola, un martire portatore di moralità e giustizia in un mondo putrescente, e per questo temuto: "Siamo seguiti da tutte le tv del mondo. Abbiamo coperto tutte le circoscrizioni. E siamo orgogliosi di avere contro le tv italiane. Tremano. Facciamo paura".

Non poteva mancare l'omaggio al Dio Internet: "In questo momento - spiega, riferendosi alla diretta streaming - raggiungiamo tutti gli emigrati nel mondo. Ci arrivano dei tweet: 'ma state davvero cambiando il Paese? Allora torniamo tutti a casa'."

Duomo-2-4Infine, la presentazione dei candidati che, a dire il vero, alle sue spalle non differiscono di molto dall'imitazione che ne fa Crozza. Fermi in piedi, infreddoliti, a ridere e applaudire mezzora, per essere così presentati alla fine del comizio: "Questi sono i nostri candidati: adesso avranno 30 secondi a testa, in cui diranno le loro idee per il nostro territorio". Beep, tempo scaduto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beppe Grillo si prende piazza Duomo: «Tremano, gli facciamo paura»

BresciaToday è in caricamento