menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indietro non si torna: due Comuni fanno uno, ormai è fatta

Decisione definitiva del consiglio regionale, dopo il referendum dello scorso dicembre: Bienno e Prestine saranno una cosa sola. Un solo Comune da 4000 abitanti, pronto per le prossime amministrative

Indietro non si torna: in Valcamonica Bienno e Prestine ormai sono una cosa sola. Un solo Comune: Prestine diventa “borgo” (o frazione) di Bienno, che dunque si “mangia” (in senso buono) il piccolo municipio camuno con un atto di fusione per incorporazione. La decisione definitiva e ufficiale meno di 24 ore fa: lo ha decretato anche il consiglio regionale, con 42 voti favorevoli.

Il nuovo Comune “unico” di Bienno può contare quasi 4000 abitanti: erano 3500 nel “capoluogo”, meno di 500 a Prestine. Il referendum consultivo per la fusione per incorporazione si è svolto il 20 dicembre scorso.

A larga maggioranza il voto favorevole a Bienno (86,7% ma con affluenza bassa, alle urne solo il 32% degli aventi diritto) e invece in “volata” a Prestine, dove i voti favorevoli hanno prevalso con il 51,5%, e affluenza del 63%.

Entro la prossima settimana dovrebbe essere tutto fatto, tutto regolare anche a livello amministrativo. Giusto in tempo per le elezioni comunali del prossimo giugno. Non solo Brescia: nell'ultimo anno in Lombardia si sono fusi anche i Comuni di Menarola e Gordona, in provincia di Sondrio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento