Politica Centro / Piazza del Duomo

Grillo show a Brescia: oltre 2000 persone in Piazza Duomo

Il comizio elettorale per le Europee e le Amministrative del leader del M5S, in Piazza Duomo a Brescia per il VinciamoNoiTour: ambiente e Costituzione, lavoro e Renzi. E poi l'Expo: "Va chiuso"

“Altro che venticello, sta per arrivare il tifone. E hanno paura, hanno una paura fottuta”. Beppe Grillo arringa la ‘sua’ folla in Piazza Duomo a Brescia, per la tappa ‘nostrana’ del VinciamoNoi Tour: più di 2000 persone lo hanno accolto, accompagnato sul palco dai suoi ‘fedeli’ Vito Crimi (che lo ha presentato), Giorgio Sorial, Danilo Toninelli, Giampietro Maccabiani.

Uno scroscio di pioggia, ormai consueto, per liberare la piazza nel finale. Ma prima di allora il solito show, ovviamente tra gli applausi. Con replica a Schultz (che lo ha definito Stalin) e a Berlusconi (che invece gli ha dato dell’Hitler): “Dicano quello che vogliono, io sono una persona fondamentalmente democratica”.

Fondamentalmente. “La nostra è una rabbia buona – continua Grillo – e che ha messo insieme milioni di persone. Forse qualche errore l’ho fatto, ma l’ho fatto per voi. Altro che Letta o Renzi!”. Il comizio vero e proprio, tra ambiente e Costituzione, referendum e (de)crescita. Poi il lavoro: “I sindacati vanno aboliti. Gli operai devono far parte dell’azienda, come fossero soci”.

Gran finale dedicato a Renzi, ma anche al caos dell’Expo. “La corruzione italiana ci costa 60 miliardi di euro. Anche per questo l’Expo va chiuso, risparmieremmo cinque miliardi. Che venga l’Ebetino di Firenze a dirci che ci mette la faccia. Se lui ci mette la faccia, il culo ce lo mettono i milanesi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grillo show a Brescia: oltre 2000 persone in Piazza Duomo

BresciaToday è in caricamento