Balotelli contro Toni Iwobi, il senatore africano della Lega

Il calciatore bresciano, in un post si Twitter, se la prende con il primo senatore nero della storia Italiana: Tony Iwobi, eletto con la Lega. Immediata la replica di Matteo Salvini

Mario Balotelli, Matteo Salvini, Toni Iwobi

Torna a far parlare di sé Mario Balotelli, e non per la sua ottima stagione al Nizza o per questioni legate alla sua vita privata. Il calciatore bresciano è infatti intervenuto a gamba tesa sui risultati elettorali.

Balotelli se la prende con Toni Iwobi, il primo senatore di origine africana della storia italiana, e in un post su Instagram scrive: "Forse sono cieco io o forse non gliel'hanno detto ancora che è nero. Ma vergogna!".

Parole che il neosenatore, originario della Nigeria ma di casa da tantissimi anni nella Bassa Bergamasca, ha preferito non commentare. A replicare ci ha invece pensato il leader del Carroccio, Matteo Salvini, che in una nota ha fatto sapere: "Balotelli, non mi piaceva in campo, mi piace ancor meno fuori dal campo".

Toni Iwobi, piccolo imprenditore 62enne, milita tra le fila della Lega Nord da ben 25 anni: è stato eletto a Spirano - comune dove abita da anni con la famiglia e in cui è consigliere ed è stato pure assessore - ottenendo il  46,07% dei voti alla Camera e il 48,47% al Senato.  

Potrebbe interessarti

  • Come coltivare i pomodori nell’orto

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Morte di Jennifer, la donna che l’ha investita accusata di omicidio stradale

  • Bimba di poco più di un mese si spegne in ospedale: "E' volata in cielo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento