Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Massacro al Charlie Hebdo: "Il nemico ce l'abbiamo in casa"

L'attacco parigino ha provocato dure reazioni anche in Lombardia. Su tutti Salvini, che parla di un "nemico in casa". Il centrosinistra chiede invece il rispetto della religione altrui, "il miglior modo per combattere l'integralismo"

Com'era facile prevedere, l'attentato al settimanale satirico Charlie Hebdo ha provocato una serie di reazioni anche tra i politici lombardi, spesso talmente esagerate da rendere palese la loro strumentalità. E' il caso del governatore Roberto Maroni, che scrive su Twitter: "Dopo il massacro di Parigi, Matteo Renzi deve sospendere l'accordo Schengen sulla libera circolazione, per evitare passaggio di terroristi da Francia e Italia". In pratica, dogane e confini militarizzati come durante la Guerra Fredda.

"Je suis Charlie", neonato contro i terroristi:
la foto che ha fatto il giro del mondo

L'esponente bresciana Mariastella Gelmini, invece, chiede lo "stop al bando per le nuove moschee. Il Comune (Milano, ndr) si fermi, non possiamo permettere che i milanesi corrano rischi". Durissimo anche l'attacco del segretario regionale della Lega Nord, Igor Iezzi: "Stop al bando per le nuove moschee. Il Comune si fermi, non possiamo permettere che i milanesi corrano rischi".

"Se il massacro di Parigi fosse confermato di matrice islamica - commenta Matteo Salvini, segretario nazionale Lumbard -, sarebbe chiaro che il nemico ormai ce l'abbiamo in casa. Bloccare l'invasione clandestina in corso, subito. Verificare chi, come e perché finanzia moschee e centri islamici. Chi non rispetta la vita e la libertà, non merita niente. Un pensiero per le povere vittime, disgusto per i politici incapaci".

La posizione del centrosinistra è invece riassunta dalle dichiarazioni rilasciate da Mirko Mazzali (Sinistra, Ecologia e Libertà): "Neanche una vicenda così grave porta tutti a rispettare con il silenzio il dolore per quanto è avvenuto, ricordando che proprio il rispetto della religione altrui è il miglior modo per combattere l'integralismo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacro al Charlie Hebdo: "Il nemico ce l'abbiamo in casa"

BresciaToday è in caricamento