Stroncato in pochi mesi da un male terribile, tutto il paese piange l'ex sindaco

Andrea Soregaroli è morto in ospedale a 58 anni: ex sindaco (per due mandati) di Quinzano d'Oglio, da mesi combatteva contro una terribile malattia

Era malato da tempo, ma le sue condizioni negli ultimi giorni si sono improvvisamente aggravate: l'ex sindaco di Quinzano d'Oglio Andrea Soregaroli è morto giovedì sera in ospedale. A seguito del peggioramento delle sue condizioni fisiche, da pochi giorni era stato ricoverato all'hospice di Orzinuovi. Da qualche mese lottava contro un male terribile, a cui purtroppo si è dovuto arrendere.

Lo piangono la moglie Cristina e il figlio Stefano: a breve saranno rese note le date dei funerali. Classe 1961 e 59 anni ancora da compiere, Soregaroli era un medico veterinario, al servizio dell'Ats locale. Al grande impegno nello studio e nel lavoro, negli ultimi anni aveva affiancato anche la passione per la politica. Era da quasi un ventennio, ormai, che prendeva parte attivamente alla vita politica di Quinzano e non solo. Dal 2003, infatti, era in prima linea con la lista Civica Quinzano: prima come consigliere e assessore, per due mandati, poi anche come primo cittadino.

Era stato eletto sindaco sia nel 2013 che nel 2018, con una doppia conferma. Un ruolo che aveva mantenuto fino a pochi mesi fa, quando a seguito delle dimissioni di massa dei consiglieri comunali il municipio era stato commissariato (e verrà traghettato fino alle prossime elezioni). Sono tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati in queste ore alla famiglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi, agli ex colleghi di partito o di opposizione, il cordoglio delle amministrazioni comunali della Bassa (da Gottolengo a Pompiano), la Fondazione per la Comunità della Pianura bresciana, e poi a Quinzano la parrocchia, la biblioteca comunale, le associazioni sportive, il sindacato dei pensionati. Appena rieletto, Soregaroli aveva voluto dedicare alcune parole ai giovani: “A tutti gli studenti – scriveva – l'augurio che la scuola diventi il sentiero per la vostra vita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus in provincia di Brescia: i contagi Comune per Comune

Torna su
BresciaToday è in caricamento