Bimbo malato fuori orario? Niente paura, c’è la Guardia Pediatrica

Assistenza pediatrica la sera e durante il fine settimana, per aiutare e rassicurare le famiglie

Il bene dei propri figli è l’interesse prioritario che ogni genitore persegue, al meglio delle proprie capacità.

Particolare attenzione viene riservata all’aspetto della salute, aspetto molto importante e delicato.

Ciò anche alla luce del fatto che ogni malessere che affligge la propria prole, in particolare se si tratta di neonati, crea nei familiari grandi ansia e preoccupazione.

Ad ognuno è capitato, almeno una volta, di dover affrontare una notte insonne a causa di un mal di orecchie manifestatosi dopo cena, oppure di non sapere come gestire un’ infezione alle vie respiratorie presentatasi, puntualmente, durante il week end. Ed è un’esperienza da vivere in totale solitudine.

Al di fuori degli orari canonici, infatti, non ci si può avvalere del supporto del pediatra di famiglia; non sempre è il caso di recarsi in pronto soccorso, con il rischio di aggravare la situazione a causa della permanenza in uno spazio promiscuo; non sempre la guardia medica può aiutare (se non ha disponibilità di un medico pediatra)

Si rimane, quindi, in un limbo di dubbio, deleterio sia per i genitori che per i bambini.

Ecco perché il Poliambulatorio San Pietro di Brescia ha attivato il servizio di Guardia Pediatrica.

Come ci spiega la Dott.sa Lorenzetti: "si tratta di un servizio unico nella zona, che offre assistenza pediatrica per problematiche urgenti in regime privato, ma a prezzi calmierati. Pensato per affiancarsi ai servizi offerti da pronto soccorso e guardia medica, nelle fasce orarie in cui non è presente il pediatra di base, viene svolto all'interno di un poliambulatorio multispecialistico con cuore pediatrico. In questa maniera, diventa possibile offrire continuità assistenziale per bambini." 

Un team di dieci medici di comprovata esperienza, tutti specialisti in pediatria, si occupa di accogliere i piccoli pazienti, valutandone la patologia e agendo, rapidamente, in regime ambulatoriale (somministrando, magari, un antipiretico in caso di febbre alta, o eseguendo un aerosol di emergenza).

Non solo: operando in un poliambulatorio multispecialistico, i pediatri hanno anche la possibilità di eseguire test diagnostici, quali tamponi faringei rapidi per verificare la presenza dello streptococco, oppure piccoli prelievi capillari per verificare il livello di PCR o, ancora, test delle urine tramite stick. 

Inoltre, in caso la diagnosi ne suggerisca la necessità, è possibile rimandare ad un secondo livello specialistico, eseguibile sempre presso il poliambulatorio nei giorni a seguire.

Ovviamente, i medici pediatri non si occupano di traumi e ferite di grandi dimensioni, competenza del Pronto Soccorso, ma si pongono come ulteriore punto di riferimento per le famiglie, con lo scopo di tranquillizzarne i membri prendendosi cura dei piccoli pazienti.

Strumentazione all’avanguardia e un team affiatato e competente permettono di garantire un servizio completo a 360 gradi.

Per far fronte alla pandemia in atto, l’ambulatorio si è dotato di tutti i dispositivi di sicurezza previsti per legge, adempiendo a disposizioni e normative indicate per i servizi di pubblica utilità.

L’accesso al servizio è libero ma, per garantire la massima tranquillità e sicurezza durante la permanenza, è stato disposto un numero da contattare per potersi recare, previo appuntamento, presso il poliambulatorio: in questo modo, è possibile evitare gli assembramenti.

Il servizio di Guardia Pediatrica è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 20.00 alle 23.00, mentre il sabato e la domenica è disponibile dalle 16.00 alle 19.00, con il proposito di ampliarlo ulteriormente.

Per fissare un appuntamento, è necessario chiamare il numero diretto della Guardia Pediatrica 366/2178195.

Per ricevere maggiori informazioni, è possibile contattare il numero del Poliambulatorio San Pietro 030/7281668.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Omicidio a Breno: 25enne strangola la madre di 53 anni

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Colpo di pistola in Commissariato: agente muore dopo il trasporto in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento