Dalla strada (finalmente) una buona notizia: a Brescia gli incidenti sono in calo

In controtendenza con i dati nazionali e provinciali, a Brescia gli incidenti stradali sono in calo: nel 2019 se ne contano quasi un centinaio in meno

Se in tutta la Lombardia, compresa la provincia di Brescia, gli incidenti stradali nel 2018 sono aumentati, dalla Polizia Locale cittadina arrivano dei dati confortanti per lo scorso anno: il numero dei sinistri è infatti calato di quasi un centinaio di unità, con quasi 150 feriti in meno. Più o meno stabile, purtroppo, il numero dei decessi: erano 7 nel 2018, sono diventati 6 nel 2019. 

Come riferisce il Comune in una nota, si tratta comunque di un dato in controtendenza sia rispetto ai dati nazionali che a quelli locali, quindi regionali e provinciali. “Sono questi i risultati del progetto Strade Sicure – si legge – messo in campo dalla Polizia Locale. Partito all'inizio dello scorso anno, il piano è nato dalla necessità di controllare la circolazione stradale e prevenire gli incidenti, con particolare attenzione a quelli causati dall'alta velocità”.

La mappatura del territorio

È stata realizzata, in prima battuta, un’attenta mappatura del territorio, geo-referenziando i luoghi che negli ultimi anni hanno avuto una maggiore concentrazione di sinistri. I dati sono stati implementati tenendo anche conto delle segnalazioni dei cittadini riguardo alla pericolosità di alcuni tratti stradali, percorsi spesso a velocità troppo elevate.

I controlli stradali

Al termine di questa fase, sono stati organizzati e coordinati numerosi controlli mensili che hanno impegnato le pattuglie della sezione territoriale e il personale specializzato in rilevazioni elettroniche. La presenza sul territorio, oltre ad avere una funzione preventiva, ha portato comunque anche a una importante attività sanzionatoria

I risultati dei controlli

Nel corso del 2019 sono state elevate, infatti, 1.426 infrazioni per superamento dei limiti di velocità. Contemporaneamente ai controlli nelle vie dove gli incidenti sono più frequenti sono stati eseguiti pattugliamenti anche nelle aree urbane, dove il limite di velocità è pari a 30 chilometri orari, senza utilizzare apparecchiature tecnologiche. Il progetto proseguirà anche nel 2020, con le stesse modalità, per poter raggiungere risultati ancora più significativi a tutela della sicurezza degli utenti della strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Uccisa dalla malattia in poco più di una settimana, Denise muore a soli 21 anni

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Svuota le casse dell’azienda, compra borse e auto di lusso: nei guai impiegata

  • Coronavirus, 177 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento