Coronavirus: anche a Brescia autostrada gratuita per gli operatori sanitari

Lo annuncia Autovia Padana, la società che gestisce il tratto della A21 Piacenza-Brescia: niente pedaggi per gli operatori sanitari che lottano contro il Coronavirus

L'autostrada A21 (foto da Wikipedia)

Autostrade gratuite per gli operatori sanitari fino al termine dell’emergenza: Autovia Padana, società concessionaria della tratta autostradale A21 Piacenza-Cremona-Brescia, ha adottato – d’intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – alcune misure a sostegno del personale sanitario impegnato nel contrasto all’epidemia Covid-19. Fino al termine del periodo di emergenza, infatti, saranno esentati dal pagamento del pedaggio tutti gli operatori sanitari che percorrono la tratta autostradale per motivi di lavoro e servizio legati all’epidemia di Coronavirus.

Come richiedere l’esenzione

Per poter accedere all’esenzione sarà necessario identificarsi attraverso il modulo di autocertificazione in vigore, unitamente a un documento d’identità e alla targa del veicolo. Di seguito le modalità per richiedere l’esenzione, con Telepass o senza. Ulteriori informazioni, moduli e allegati sono disponibili direttamente sul sito web di Autovia Padana.

Utenti senza Telepass

Il personale sanitario dovrà inviare alla casella di posta elettronica rmpp.ap@autoviapadana.it il modello compilato di autocertificazione, previsto dalle recenti disposizioni governative, corredato di idoneo documento di identità in corso di validità e della targa del veicolo. Il transito dovrà avvenire in pista automatica, l’utente dopo aver introdotto il biglietto nel lettore, dovrà richiedere intervento premendo l’apposito pulsante, dichiarandosi all’operatore della postazione di monitoraggio, come personale sanitario impegnato nel contrasto all’epidemia da Covid-19. Nei Sistemi Semi-Chiusi, dove non è previsto il biglietto, l’utente dovrà richiedere direttamente l’intervento.

Utenti con Telepass

Il personale sanitario dovrà inviare alla casella di posta elettronica rmpp.ap@autoviapadana.it il modello compilato di autocertificazione, previsto dalle recenti disposizioni governative con l’indicazione della tratta percorsa compreso il ritorno, al fine di escludere l’addebito in fattura dei relativi pedaggi. L’invio della documentazione dovrà avvenire anticipatamente al transito oppure al massimo entro cinque giorni dal primo transito. Il periodo di validità di detta misura decorrerà a partire da venerdì 3 aprile, fino al 13 aprile, termine stabilito dal recente DPCM che ha prorogato le misure adottate dal Governo per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19, fatte salve ulteriori proroghe governative.

L’autostrada A21 Piacenza-Brescia

L’autostrada A21 Piacenza-Brescia si sviluppa per oltre 105 chilometri e mezzo, in gran parte a due corsie ma con 17 chilometri a tre corsie (lungo la tratta Manerbio-Brescia): oltre al tratto Piacenza-Cremona-Brescia è di competenza di Autovia Padana anche il raccordo Ospitaletto-Montichiari. L’intero percorso autostradale conta 7 caselli, 2 interconnessioni con altre autostrade (A1 Milano-Bologna e A4 Torino-Trieste), 6 aree di servizio e 5 aree di sosta, 152 piazzole di sosta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sdraia sul divano, "Nonna sto male": 14enne muore il giorno dopo in ospedale

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Lago di Garda, prurito quando si esce dall'acqua: è la "dermatite del bagnate"

  • Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l'ecobonus fino a 10mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento