Emergenza Coronavirus: auto elettriche gratuite a disposizione dei municipi

L’iniziativa prende piede in tutta la Lombardia: sono diverse le aziende che mettono a disposizione gratuitamente auto elettriche per Comuni e associazioni

Auto elettriche messe a disposizione gratuitamente per le amministrazioni comunali, gli enti pubblici e le associazioni impegnate in queste settimane nella dura lotta al Coronavirus: una buona pratica che sta prendendo piede in tutta la Lombardia, la regione purtroppo più colpita dall’epidemia di Covid-19. Sul lago di Garda, per cominciare.

Il progetto di Garda Uno

La multiutility Garda Uno ha concesso l’uso gratuito delle auto Renault Zoe (100% elettriche) impiegate dal giugno scorso nell’ambito del progetto di car sharing Eway: sono state messe a disposizione dei municipi di Desenzano, Salò, Toscolano Maderno e Peschiera del Garda. Le vetture dunque sono state riconvertite a finalità sociali almeno fino al 31 maggio prossimo.

Nel dettaglio, i veicoli destinati a Desenzano andranno al distaccamento della Protezione Civile, mentre le due auto di Peschiera saranno consegnate alla Croce Rossa. L’assistenza tecnica, unitamente agli eventuali interventi manutentivi dei veicoli, sarà completamente a carico della multiutility con sede a Padenghe. “In questo momento così drammatico – fa sapere Mario Bocchio, presidente di Garda Uno – non potevamo non tendere la mano ai nostri Comuni, offrendo loro l’opportunità di utilizzare per fini socio-umanitari le auto elettriche”.

L’iniziativa di E-Vai

E’ sulla stessa linea anche l’intervento di E-Vai, la società di car sharing elettrico del Gruppo Fnm, che ha deciso di offrire gratuitamente le proprie auto ai Comuni o agli enti che sono già clienti della società e a tutti i capoluoghi di provincia della Lombardia. I mezzi possono essere assegnati alle associazioni e ai professionisti che in queste settimane operano in prima linea per fronteggiare l’emergenza sanitaria e garantire i servizi essenziali e di prima necessità: medici, infermieri, volontari della Protezione Civile, volontari che si occupano della distribuzione di farmaci o cibo, personale addetto alla gestione dell’emergenza.

Si tratta in particolare di auto elettriche, con un’autonomia di circa 300 chilometri: anche la ricarica è gratuita in tutte le infrastrutture convenzionate con E-Vai. Tutti i mezzi vengono sanificati prima della consegna, con relativa certificazione. Sono già diversi i Comuni lombardi che hanno aderito all’iniziativa. 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brescia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento