Trasporto pubblico, allarme rosso: "Per continuare servono 2,5 milioni"

L'allarme lanciato dal presidente dell'Agenzia Tpl di Brescia, Claudio Bragaglio: per mantenere servizi e aumentare le corse mancherebbero 2 milioni e mezzo di euro

Allarme rosso per il Trasporto pubblico locale di Brescia e provincia: all'appello mancherebbero 2 milioni e mezzo di euro, metropolitana esclusa, per far fronte alle “ulteriori criticità previste per il 2020 per l'intero bacino di Brescia”: lo fa sapere in una nota l'Agenzia Tpl di Brescia, che si occupa della gestione e delle programmazione delle corse e più in generale del trasporto pubblico per tutto il territorio provinciale. “Un importo aggiuntivo – si legge con riferimento ai 2,5 milioni mancanti – che risulta necessario per poter mantenere la qualità del servizio ai livelli del biennio 2018-2019, e per poter fare alcuni miglioramenti proprio per il servizio scolastico, come sollecitato dall'utenza, famiglie e scuole. Un importo – viene ancora specificato – da cui rimane escluso quanto più volte richiesto per il Metrò”.

Le criticità di Brescia e provincia

Il lungo elenco delle criticità bresciane è stato già consegnato, in una lettera a firma del presidente dell'Agenzia Tpl Claudio Bragaglio, all'assessore regionale ai Trasporti Claudia Terzi, a cui è stato anche richiesto un “incontro urgente, per poter poter affrontare con l'assessorato e la giunta regionale, in modo auspicabilmente costruttivo, i nodi più difficili che non sono in capo alle Agenzie stesse: infatti i problemi più rilevanti sono in larga misura dovuti all'insufficienza delle risorse per il Trasporto pubblico locale, al fine di poter rendere peraltro praticabile anche un incremento del servizio scolastico e una migliore razionalizzazione del servizio”.

Tra le criticità, dunque, si segnalano la “riduzione delle percorrenze conseguente all'aumento progressivo del valore dei corrispettivi unitari (euro/km) in ragione dell'adeguamento annuale dei prezzi”, 650mila euro, “l'assorbimento della quota di trasferimenti riferita al Contratto collettivo nazionale”, 700mila euro, “l'assoggettamento a regime Iva dei corrispettivi unitari destinati alle sei Aziende operanti in regime di concessione”, 420mila euro l'anno, infine il potenziamento dei servizi di Tpl scolastici, altri 710mila euro.

La replica della Regione

L'assessore regionale Terzi, in una nota, aveva già ribadito che per le Agenzie del Tpl “non vi sono alibi di sorta”, a margine dei finanziamenti annunciati ed erogati, invitando a “intervenire al più presto” dove ci sono difficoltà e a “porvi rimedio rapidamente”. Nello specifico, come riporta il Giornale di Brescia, per l'Agenzia di Brescia saranno stanziati 1,7 milioni in più per il 2020, altri 2,2 milioni per il 2021, 2,6 milioni per il 2022, 3 milioni per il 2023, 3,3 milioni nel 2024 e infine 3,7 milioni per il 2025. I costi complessivi del Tpl su gomma a Brescia e provincia superano i 107 milioni e mezzo di euro: di questi solo 40 milioni, poco più di un terzo, sono coperti con abbonamenti e tariffe, gli altri sono finanziati dal Comune di Brescia (8,5 milioni), dalla Provincia (4,5 milioni) e da fondi statali e regionali (54,5 milioni).

I numeri del trasporto provinciale

Negli ultimi mesi sono entrate a regime le nuove corse in tutto il territorio provinciale: in Valle Camonica il doppio autobus tra Edolo e Aprica, tra Garda e Bassa le nuove corse tra Bedizzole e Montichiari, nuovi autobus a Chiari, Orzinuovi e Palazzolo, investimenti sulla linea tra Ghedi e Brescia. Ma non basta: Bragaglio scrive appunto che per “coprire le riduzioni di risorse” e per dare “almeno una parziale risposta alle esigenze della mobilità scolastica, occorre mobilitare risorse aggiuntive per 2,5 milioni di euro”. 

Il trasporto provinciale bresciano, ad oggi, è il secondo della regione: in tutto vale più di 34 milioni di chilometri percorsi, pari all'11% del totale, seconda solo al “gruppo” di Milano, Monza-Brianza, Lodi e Pavia (che tutti insieme valgono più di 200 milioni di chilometri) e davanti a Como, Lecco e Varese (30 milioni di chilometri) e Bergamo (22 milioni).

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brescia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento