Mobilità Sostenibile

Auto elettriche, le previsioni dell'IEA: un miliardo di veicoli entro il 2040

Sono due gli scenari possibili per l'Agenzia internazionale dell'energia (IEA): entro il 2040, nel mondo, potrebbero esserci 1 miliardo di veicoli elettrici

Ne abbiamo già parlato nei vari approfondimenti sulla mobilità sostenibile, o più nello specifico sui veicoli elettrici: l'Agenzia internazionale dell'Energia, IEA, ha pubblicato lo scorso anno il World Energy Outlook 2018, un ampio studio sulla possibile evoluzione ed elettrificazione dell'automobile (e sulle potenzialità dello sviluppo elettrico in generale) analizzando due scenari differenti, da una parte il “New Policies Scenario” e dall'altra il “Future is Electric Scenario”.

Auto elettrica e rete elettrica

L'Agenzia internazionale dell'Energia, per entrambi i possibili scenari, individua dei fatti già in corso e altri che con tutte le probabilità si verificheranno. Su tutti il “colossale ciclo di investimenti” che ci si aspetta da qui ai prossimi decenni sull'elettrico, quantificabile in oltre 1000 miliardi di dollari. Nel frattempo, e questo sta già accadendo, si lavora su reti elettriche sicure per ridurre la dipendenza da petrolio, sono già in opera sussidi statali per l'acquisto di mezzi elettrici (in Italia c'è l'Ecobonus) e politiche contestuali di penalizzazione dei veicoli a combustione interna, in particolare il diesel. In ultimo, ma non per importanza, gli investimenti nelle infrastrutture di ricarica e nella ricerca, per le “batterie avanzate”.

New Policies

Ma che succederà da qui ai prossimi 20 anni? Entriamo nel dettaglio dei due scenari forniti da IEA. Per quanto riguarda il “New Policies”, si prevede che entro il 2040 il 20% degli autoveicoli venduti sarebbero elettrici (oggi è soltanto l'1%). In tutto ci sarebbero più di 300 milioni di mezzi elettrici, nel mondo, il 15% del totale: in Europa il 40% dei veicoli circolanti sarebbe già elettrico, in Cina il 33%, negli Stati Uniti solo il 15%.

Future is Electric

Ben diversa la situazione per il secondo scenario previsto da IEA, “Future is Electric”. In questo caso, entro il 2040 la flotta mondiale di autoveicoli elettrici sfiorerebbe il miliardo di unità, circa 950 milioni. Così facendo sarebbero già il 50% (circa) dei 2 miliardi e passa di mezzi in circolazione. Dal punto di vista della penetrazione dei mezzi elettrici sul totale della auto in circolazione, questi sarebbero addirittura il 67% in Europa, il 65% in Cina e il 30% negli Stati Uniti.

La questione dell'energia

Non da meno la questione dell'energia, la domanda globale di elettricità: alla diffusione endemica dei veicoli elettrici si accompagnano gli investimenti sulla cosiddetta smart grid, la rete intelligente, sulle nuove colonnine di ricarica veloce, sulle batterie avanzate. Per funzionare a pieno regime, senza rischi di sovraccarico o peggio di black-out dalle estensioni mai viste, serviranno 1.861 TWh (terawattora) solo per i trasporti secondo le previsioni del New Policies Scenario, con un incremento del 392% rispetto ai 378 TWh attuali (dato del 2017) e addirittura 4.174 TWh (il 1004% in più) per il Future is Electric.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto elettriche, le previsioni dell'IEA: un miliardo di veicoli entro il 2040

BresciaToday è in caricamento