rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Auto e moto

Assicurazioni auto e moto: uno su cinque sceglie di non rinnovare la polizza

Un italiano su cinque ha deciso, per ora, di non rinnovare la propria polizza di auto e moto: se il mezzo è parcheggiato per strada, il fatto costituisce un illecito e comporta molti rischi

Oltre l’87% in meno per le auto più del 65% in meno per le moto: a tanto ammonta in Lombardia il crollo delle polizze sulla base dei dati di vendita e delle nuove immatricolazioni. Lo riferisce Segugio.it, tra i leader nella comparazione assicurativa in Italia, che ha analizzato i dati relativi ai preventivi realizzati sul portale nel marzo scorso, per verificare se anche sul fronte assicurativo si possano identificare trend equivalenti ai dati relativi alle immatricolazioni di mezzi nuovi (-85% per le auto e -66% per le moto, come se il mercato si fosse fermato agli anni Sessanta).

Auto e moto: crollo verticale in tutta Italia

Dall’analisi emerge che le prime assicurazioni per auto nuove calano a marzo 2020 dell’86,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno: a livello territoriale il calo risulta meno accentuato in Campania (-74,2%), Marche (-75,6%), Piemonte (-78,9%) e, soprattutto, in Molise (-57%). Risulta invece pressoché azzerato il mercato del nuovo in Friuli (-95,5%), Lazio (-90,5%), Puglia (-90,2%) e Valle D’Aosta (-100%): anche in Lombardia il segno meno si attesta all’87,13%. 

Per quanto riguarda i motoveicoli, le prime assicurazioni per moto nuove calano a marzo 2020 del 62,1% a livello nazionale: come per le auto, a livello territoriale, il calo di marzo rispecchia la diversa intensità (reale o percepita) dell’emergenza sanitaria. In Lombardia le nuove assicurazioni sono crollate del 65,38%, ma è andata ancora peggio in Valle d’Aosta e Basilicata (100% in meno), Sardegna (93,5%), Abruzzo (88,59%) e Friuli Venezia Giulia (79,82%). 

Attenti a chi non rinnova: rischi e illeciti

E’ in sensibile calo anche il tasso di rinnovo delle polizze di auto e moto: meno 17% e meno 23%. Questo può significare che molti, non utilizzando il proprio mezzo, abbiano deciso di non rinnovare l’assicurazione fino a che non sarà conclusa l’emergenza. Ma c’è da stare molto attenti: “Molte persone non sono a conoscenza del fatto che lasciare un’auto non parcheggiata in strada espone, in caso di controllo, a possibili sanzioni pecuniarie e al ritiro del mezzo”, spiega Emanuele Anzaghi, vicepresidente di Segugio.it.

“E se sfortunatamente – continua Anzaghi – l’auto dovesse determinare, ad esempio per il cedimento del freno a mano, un sinistro o essere coinvolta in un incidente anche se ferma, il proprietario si troverebbe a pagare di tasca sua i danni determinati dal proprio mezzo”. Non va dimenticato, dunque, che parcheggiare un’auto assicurata sul suolo pubblico costituisce un illecito ed espone a molti rischi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assicurazioni auto e moto: uno su cinque sceglie di non rinnovare la polizza

BresciaToday è in caricamento