Martedì, 18 Maggio 2021
Auto e moto

Assicurazioni auto e Coronavirus: in Lombardia costano il 20% in meno

Le assicurazioni auto in Lombardia costano il 20% in meno: effetti collaterali del Coronavirus. Ecco le regioni dove il blocco della mobilità ha avuto più effetto

La pandemia di Coronavirus ha generato - tra i vari effetti collaterali - una riduzione della circolazione auto. Si provocano di conseguenza meno sinistri e vanno giù di pari passo anche i premi assicurativi. Dall'inizio di marzo si registra una progressiva riduzione dei costi per l’assicurazione auto, con un calo medio nazionale dell'11,6%. Le regioni nelle quali i premi sono andati più a picco sono Puglia (- 23,4 %), Lombardia (-20,1%), Liguria (-18,6%). In controtendenza solo Valle d'Aosta (+2,7%) e Abruzzo (+14,6%). Il trend al ribasso emerge dall'ultimo studio SOStariffe.it che ha passato in rassegna l'andamento in tutte le 20 regioni italiane tra febbraio e marzo 2020.

Un altro studio sul tema assicurativo, pubblicato solo pochi giorni fa, ha elaborato il numero di nuove polizze sulla base delle immatricolazioni di auto e moto (crollate anche dell’85%): altro dato da non sottovalutare, si registra un calo del rinnovo delle polizze, del 17% per le auto e del 23% delle moto (con tutti i rischi che ne conseguono). 

Assicurazioni auto: la situazione in Lombardia

Il report SOStariffe.it analizza le variazioni di costo medio dei premi assicurativi rilevati dal comparatore tra febbraio e marzo di quest’anno. Si è posto cioè a confronto il prezzo annuo dell'assicurazione auto in ogni regione d'Italia a febbraio con quello registrato a marzo. Ne emerge una situazione di calo complessivo: in media gli italiani a febbraio dovevano fronteggiare una spesa di 526 euro, mentre a marzo di soli 465 (-11%).

Il blocco quasi totale alla circolazione dei veicoli indotto dalle norme di isolamento anti Covid-19 non ha inciso nello stesso modo sui premi assicurativi. Alcune regioni d'Italia infatti hanno registrato un calo maggiore dei premi Rc auto. E non sono concentrate tutte al Nord o al Sud, ma sparse a macchia di leopardo sulla penisola. Sul podio dei territori più avvantaggiati ad esempio svetta la Puglia (-23%) dove si è passati dai 671 euro di febbraio a 514 di marzo. Subito dopo troviamo la Lombardia, la regione più colpita dal Covid-19, con premi Rc in picchiata (-20%), che scendono da 446 a 357 euro tra febbraio e marzo.

Assicurazioni auto: le altre regioni

Calo a sostanziosa doppia cifra anche in Liguria, -19%, con i premi medi che scendono da 603 a 491 euro, poi Sardegna e Molise (-17%), Emilia Romagna (-16%, dai 508 euro di febbraio ai 426 euro di marzo) e Calabria (-15%, da 717 a 608 euro in un mese). Si collocano in una fascia intermedia le regioni in cui i premi assicurativi sono calati, ma un po’ meno: dunque la Toscana (-13%, da 613 a 530 euro annui) e la Basilicata (-13%), poi Sicilia, Friuli Venezia Giulia e Campania con l’11% in meno, Piemonte, Veneto e Umbria con il 10% in meno.

Seppure a ranghi ridotti, scendono anche i premi di Trentino Alto Adige (-9%), Lazio (-5%) e Marche (-4%). Sono solo due in tutta Italia le regioni in controtendenza: Valle d’Aosta e Abruzzo. Nel primo caso i premi delle polizze auto sono in crescita del 3%, da una media di 392 euro a febbraio ai 403 euro di marzo. Del tutto sui generis la questione abruzzese: qui i premi assicurativi hanno subito un incremento addirittura del 15%, schizzando da una media di 411 euro a febbraio fino ai 471 euro annui di marzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assicurazioni auto e Coronavirus: in Lombardia costano il 20% in meno

BresciaToday è in caricamento