Strade come fiumi, grandine e case senza luce: un'altra notte di maltempo

Ancora danni e disagi in provincia di Brescia

Un'altra notte di pioggia e disagi nel Bresciano. La pioggia è caduta copiosa, a più riprese, a partire dalla seconda serata di martedì: l'onda lunga del maltempo di questi giorni, in risalita da sud-ovest, ha raggiunto la provincia poco prima delle 23. Tra le zone più colpite, oltre alla città, anche il Sebino e Franciacorta, la Bassa, la Valsabbia, in forma più lieve anche il lago di Garda. Stavolta non si sarebbero registrati grandi disagi, almeno non come negli ultimi giorni.

La notte di maltempo

Si segnalano comunque diversi interventi e segnalazioni di Vigili del Fuoco e forze dell'ordine. Sulla pagina Orgoglio Bresciano alcune testimonianze live del maltempo: video da Caionvico, Polpenazze, Nuvolera, Roè Volciano ma soprattutto da Vestone, dove le forti piogge hanno trasformato la strada in un fiume (video in copertina: nella foto, strade allagate a Vestone, la Sp10 travolta da fango e detriti tra Gussago e Brione). In ordine sparso, non sono mancate le grandinate (per fortuna di dimensioni contenute): in tal senso segnalazioni da lago d'Iseo, Garda e Valsabbia. Diverse le località dove a causa del temporale è saltata la corrente: in alcuni casi ci sono volute delle ore per il ripristino.

Nubifragi nel Milanese

È andata peggio nel Milanese, dove nella notte si è scatenato un nubifragio che ha allagato strade e cantine, scoperchiato tetti e pure intrappolato diversi automobilisti nei sottopassi. Come riferito da MilanoToday, i Vigili del Fuoco del comando provinciale meneghino hanno risposto a circa 70 richieste di intervento. La situazione più critica a Cernusco sul Naviglio dove sono stati inviati i sommozzatori per evacuare alcuni abitanti da un'abitazione sommersa dall'acqua. Il maltempo ha imperversato prima nell'Altomilanese (tra Rho e Legnano), per poi colpire in serata l'hinterland e le zone della Martesana.

Dopo qualche ora di tregua di prima mattina, per ora è tornato il sole, già dalla tarda mattinata e dal primo pomeriggio in Lombardia sono attesi nuovi rovesci e temporali, a partire dalla zone occidentali e meridionali, in estensione e diffusione verso Nord-Est tra il pomeriggio e la sera. I fenomeni convettivi più intensi sono previsti in pianura e nelle zone prealpine.

Si parla di

Video popolari

BresciaToday è in caricamento