Caldo e afa, settimana da bollino rosso: temperature percepite oltre i 40 gradi

Una settimana da allarme rosso per le temperature percepite: saranno i sette giorni più caldi dell'estate. A Brescia picchi fino a 36 gradi

E' arrivato il caldo, che più caldo non si può: le temperature minime non scendono sotto i 22 o 23 gradi, quando va bene, e passati pochi minuti dalle 7 del mattino hanno già raggiunto quota 25 o 26. Come in una cappa, che fortunatamente non sarà perenne: la settimana più calda dell'estate dovrebbe concludersi con il weekend in arrivo. Ma attenzione: sarà una settimana da “bollino rosso”.

Attenti agli anziani, ai bambini e ai malati: bere tanta acqua, non uscire nelle ore più calde. Sempre a portata di mano integratori e sali minerali. Consigli banali, ma è davvero meglio stare in allerta. Anche la provincia di Brescia è stata infatti inserita tra le località più calde della settimana, quelle che cioè saranno particolarmente “investite” dall'anticiclone africano. Che è già arrivato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La chiamano “la settimana rovente”: ci si aspettano, si legge su 3bmeteo.com, “valori massimi pomeridiani superiori ai 35 gradi su pianure e fondovalle delle regioni centro-settentrionali, ma con locali picchi da 37 a 39 gradi sulle basse pianure lungo il Po tra Lombardia, Emilia Romagna e Veneto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • Coronavirus: morto cassiere di 57 anni, supermercato chiuso per lutto

Torna su
BresciaToday è in caricamento