Venerdì, 24 Settembre 2021
Meteo

Arriva il freddo artico, vento e gelate: raffiche fino a 60 km/h, neve a quote molto basse

Meteo in peggioramento già nelle prossime ore: l'aria artica in arrivo da nord abbasserà le temperature e porterà vento, pioggia e forse neve.

Il colpo di coda dell'inverno, come già nell'aprile di qualche anno fa: le temperature sono in calo, in realtà, ormai da tutto il weekend. Ma dall'alba di martedì anche le nubi minacciose stanno comprendo il cielo, e un vento freddo da nord smorza le ultime speranze di chi si aspettava una primavera inoltrata. Non sarà così, purtroppo, almeno per qualche giorno: i meteorologi sono concordi sul ritorno del freddo da qui a venerdì, forse oltre. Con il brusco calo delle temperature e fenomeni piovaschi, temporaleschi, qualche gelata mattutina e pure un po' di neve, anche a bassa quota.

Rischio gelate e non solo: "Rovesci nevosi fino a bassissima quota"

Tra il pomeriggio e la sera di martedì, si legge su Meteo&Radar, “l'instabilità non si placherà nemmeno sulle regioni del Nord, dove l'arrivo dell'aria fredda in quota potrebbe favorire lo sviluppo di qualche temporale sulla Pianura Padana orientale, associato a rovesci nevosi che saranno in grado di spingersi fino a bassissima quota su est Lombardia, Veneto, Friuli, Emilia-Romagna”. L'aria fredda in arrivo è di natura artica, “e sta svalicando proprio in queste ore i versanti meridionali delle Alpi”: sono attese gelate tardive “anche nelle località pianeggianti”.

Sul fronte delle temperature, sarà la provincia di Brescia tra le più colpite dal brusco calo di questi giorni. Martedì le massime, con il sole, sono attese fino a 13 gradi: ma già da mercoledì le minime potrebbero scendere sotto lo zero. E attenzione al vento. Il Centro Meteorologico Lombardo già per martedì segnala venti molto tesi che da est “investiranno prima il Mantovano/Bresciano per poi estendersi nel pomeriggio verso ponente”.

Nella Bassa arriva il vento: "Raffiche improvvise fino a 60 km/h"

“Molta attenzione che l'est è vigliacco: entra così di botto, senza bussare. In particolare in sede padana centrale, Bassa Bresciana e Cremonese, attorno alle 15 si passerà da una situazione di ventilazione debole a raffiche improvvise fino a 50-60 km/h”. La presenza di “flussi d'aria concorrenti”, uno da settentrione e l'altro da levante, porterà a moti verticali che per loro stessa natura potrebbero innescare delle nubi convettive (e dunque temporalesche).

“Potremo quindi osservare – fa sapere ancora il Centro Meteorologico – lo sviluppo di rovesci e temporali sparsi, per lo più brevi e coreografici, dapprima lungo i settori prealpino-pedemontani di Bresciano e Bergamasca, in successiva propagazione padana sud-occidentale. Stante l'abbondante disponibili di aria fredda in alta quota, è verosimile la formazione di brevi rovesci di graupel (neve tonda), una idrometeora particolarmente curiosa composta da piccole sferette di ghiaccio opaco, per capirci simili a palline di polistirolo espanso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il freddo artico, vento e gelate: raffiche fino a 60 km/h, neve a quote molto basse

BresciaToday è in caricamento