Ma quanto prenderò di pensione? C’è un modo per saperlo

Tutte le informazioni sul servizio “La mia pensione”, la busta arancione dell’INPSche permette di simulare quale sarà la pensione al termine dell’attività lavorativa

Forse non tutti sanno che esiste un servizio, a cura dell’INPS, che permette di simulare quale sarà (presumibilmente) la pensione al termine dell’attività lavorativa. Il servizio si chiama “La mia pensione futura”, noto anche come “Busta arancione”: il calcolo si basa sulla normativa in vigore e sull’analisi dei tre elementi fondamentali per il conteggio (età, storia lavorativa e retribuzione/reddito).

A chi è rivolto il servizio

Il servizio “La mia pensione” è rivolto in particolare ai seguenti utenti:

  • i lavoratori con contribuzione versata al Fondo pensioni lavoratori dipendenti;
  • i lavoratori con contribuzione versata alla Gestione Separata;
  • gli iscritti alla Gestione Dirigenti di aziende industriali;
  • i lavoratori con contribuzione versata agli altri fondi e gestioni amministrate dall'INPS.

Come funziona il servizio

Il servizio permette di: 

  • controllare i contributi che risultano versati in INPS e comunicare all'Istituto i periodi di contribuzione mancanti tramite la funzionalità di segnalazione contributiva; 
  • conoscere la data in cui si matura il diritto alla pensione di vecchiaia o anticipata; 
  • calcolare l'importo stimato della pensione "a moneta costante", cioè a prescindere dall'andamento dell'inflazione; 
  • ottenere una stima del rapporto fra la prima rata di pensione e l'ultimo stipendio (tasso di sostituzione);
  • ipotizzare la sospensione del lavoro, inserendo la data in cui interrompere l'attività lavorativa;
  • modificare la previsione del PIL futuro (+1,5% oppure +1% di incremento annuo nel medio-lungo termine) e il proprio andamento retributivo/reddituale annuale (da 0% - assestato a 5% - brillante);
  • scegliere il fondo su cui basare la simulazione.

Il servizio consente inoltre di costruire la propria futura pensione confrontando diversi scenari ed effettuando delle simulazioni. È possibile:

  • verificare l'incidenza di retribuzioni diverse modificando la retribuzione dell'anno in corso e l'andamento percentuale annuo;
  • stimare l'effetto economico di un posticipo variando la data di pensionamento; 
  • combinare le variabili della retribuzione e della data di pensionamento.

Come accedere al servizio

Per accedere al servizio è necessario collegarsi online alla sezione dedicata del sito web dell’INPS. Come sempre, per accesso ai servizi online è necessario il possesso di un codice PIN rilasciato direttamente dall’INPS, oppure di una identità digitale SPID o di una Carta nazionale dei servizi (CNS). 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento