Come attivare un prestito d'onore per studenti e imprenditori

Cos'è il prestito d'onore? Fino a quanto ammonta il finanziamento? E i tassi d'interesse? La risposta a tutte le domande per gli studenti e i giovani imprenditori

Il prestito d'onore è una forma agevolata di finanziamento, rivolta in particolare ai giovani, che prevede l'accesso semplificato al credito, con condizioni più favorevoli al rimborso: in alcuni casi non è nemmeno necessario dimostrare di avere un reddito fisso né procurarsi un garante (di solito un familiare), grazie alle garanzie “ad interim” del Fondo per il Credito ai giovani.

Fino al 2015 era prevista una forma di prestito d'onore anche per piccole aziende, giovani imprenditori o start up, regolamentata da un'apposita legge approvata nel 2000: ad oggi la forma più “pura” di prestito d'onore è prevista solo per gli studenti universitari, anche se per il mondo imprenditoriale sussistono comunque delle forme agevolate di accesso al credito.

Prestito d'onore per studenti in banca

I finanziamenti agevolati (o prestiti d'onore) per lo studio possono essere richiesti direttamente alle banche: servono appunto a finanziare il percorso universitario di studi, hanno un limite massimo (di solito compreso tra i 20 e i 30mila euro) e possono essere rimborsati con tassi d'interesse ridotti, anche con pagamenti posticipati (ad esempio, la prima rata dopo alcuni mesi o anche due anni).

Tutto dipende ovviamente dalle condizioni previste dalla banca o dall'agenzia di credito che eroga il finanziamento: sono ancora numerosi gli istituti che prevedono una qualche forma di prestito d'onore per gli studenti universitari, ma per dettagli e condizioni rimandiamo agli istituti stessi (solo per citarne alcuni: Intesa Sanpaolo, Unicredit, Ubi Banca, Banca Sella, Bnl, Agos e altri ancora).

Finanziamenti agevolati per imprese

A margine dell'ormai celebre prestito d'onore per gli studenti, a margine della scadenza legislativa del 2015 Invitalia, l'Agenzia nazionale per lo sviluppo dell'impresa, propone incentivi e finanziamenti agevolati per i giovani che vogliono attivare un'azienda, una start up o “rinforzare” la propria impresa già operativa. Ad oggi Invitalia ha già finanziato più di 125mila aziende, con oltre 9,3 miliardi di euro di agevolazioni concesse. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Queste alcune delle agevolazioni ancora disponibili: per ulteriori informazioni e i dettagli rimandiamo comunque al sito web ufficiale di Invitalia.

  • Smart&Start Italia: è un incentivo che sostiene la nascita e la crescita di start up innovative. Sono previsti finanziamenti compresi tra 100mila e 1,5 milioni di euro
  • Nuove imprese a tasso zero: è un incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni prevedono il finanziamento a tasso zero di progetti d'impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro (fino a coprire il 75% delle spese totali ammissibili).
  • Sistema Invitalia Startup: è l'insieme di strumenti finanziari e di servizi a supporto della nascita e dello sviluppo di imprese innovative. Si rivolge in particolare agli operatori dell'innovazione che abbiano le caratteristiche e i requisiti riportati nell'avviso pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Colpo di pistola in Commissariato: agente muore dopo il trasporto in ospedale

  • Abbandonata dal marito, chiedeva l'elemosina in paese, è stata uccisa dal figlio che avrebbe dovuto proteggerla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento