Imprenditoria femminile: tutte le informazioni per avviare un'attività a Brescia

Bandi, agevolazioni e fondi: tutto quello che c'è da sapere per le donne che vogliono avviare una propria attività (anche a Brescia)

In Italia spesso il lavoro è tutt'altro che donna: si va dalle discriminazioni salariali alle differenze nei redditi, anche a parità di mansioni, fino alle “imprese in rosa”, quelle gestite da donne che sono ancora una grande minoranza rispetto a tutte le aziende del Paese. Per questo, sia a livello statale che regionale, esistono bandi, fondi e contributi dedicati proprio alle donne che vogliono aprire una nuova attività. Anche a Brescia.

Imprese in rosa: come avviare una nuova attività

Non è una scienza esatta, ma per le donne che volessero avviare una nuova attività imprenditoriale, approfittando delle agevolazioni previste, è bene ricordare che solitamente ci sono alcuni precisi requisiti per poter partecipare: per le ditte individuali, ad esempio, il titolare deve essere una donna; per quanto riguarda le società di persone o le cooperative, almeno il 60% dei soci deve essere di sesso femminile; per le società di capitali, infine, almeno i due terzi delle quote devono essere nelle disponibilità di donne.

Tutto dipende dall'attività che si vuole avviare: certo non è la stessa cosa aprire un bar o una lavanderia industriale, una fabbrica o un centro estetico. Ma non è questo il luogo per disquisire di tecnicismi, che rimandiamo a guide più approfondite: per tutte le donne che invece volessero saperne di più su bandi e agevolazioni, ecco alcune utili informazioni.

Come partecipare a bandi e agevolazioni

A partire dalla Camera di Commercio di Brescia, che ha attivato un Comitato per l'imprenditoria femminile, attualmente presieduto da Francesca Porteri: esiste inoltre un apposito Fondo di garanzia dedicato alle imprese gestite da donne. Per informazioni è possibile contattare l'ufficio Competività delle imprese in Via Einaudi 23, anche via mail a pni@bs.camcom.it. A livello nazionale Unioncamere (l'Unione italiana delle Camere di commercio) ha attivato un portale ad hoc dedicato all'imprenditoria femminile. 

Anche la Cna di Brescia, la Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa, ha attivato Cna Impresa Donna, con l'obiettivo di incentivare l'imprenditoria femminile sin dalla fase di start up (per informazioni 030 3519605 oppure sviluppo@cnabrescia.it). Per quanto riguarda i bandi, ne vengono pubblicati periodicamente sia da Regione Lombardia che da Invitalia, l'Agenzia nazionale per lo sviluppo d'impresa.

Le imprese guidate da donne a Brescia e in Lombardia

Gli ultimi dati resi noti da Unioncamere (e aggiornati al 2019) confermano in Lombardia che solo un'impresa su cinque è gestita da donne, 157mila su un totale di 818mila (di cui 22mila a Brescia, seconda provincia dopo Milano). Questi alcuni dei settori guidati in prevalenza da donne: estetica e cura della persona, abbigliamento bambini, lavanderie e restauri solo per citarne alcuni. In provincia di Brescia sono tante le donne che si occupano di coltivazione e vendita di ortofrutta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La normativa di riferimento

Sempre sul portale di Unioncamere dedicato all'imprenditoria femminile è possibile consultare le principali norme vigenti che hanno lo scopo di promuovere l'imprenditoria femminile e diffondere la parità di genere tra uomo e donna. Solo per citarne alcune

  • Quote rosa nelle società a capitale pubblico
  • Parità di accesso agli organi di controllo delle società quotate in mercati regolamentati
  • Direttiva CE per le pari opportunità e parità di trattamento fra uomini e donne su occupazione e impiego
  • Codice delle pari opportunità tra uomo e donna
  • Tutela e sostegno di maternità e paternità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Terribile incidente: precipita elicottero, morto dirigente d'azienda

  • Vola in auto nella rotonda, resta intrappolato con la testa schiacciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento