Come richiedere la carta d'identità a Brescia

Anche a Brescia, da qualche mese, è arrivata la nuova Carta d'identità elettronica: la guida completa alle procedure per ottenerla

La carta d'identità è il documento di riconoscimento personale necessario per dimostrare la propria identità: anche a Brescia da qualche tempo è stata introdotta, come da decreto, la nuova carta d'identità in formato elettronico, comunemente nota come CIE. La nuova CIE sostituisce la precedente carta d'identità elettronica e la carta d'identità cartacea, che non verrà più rilasciata dal momento dell'attivazione del servizio di rilascio della CIE. Di seguito una comoda e utile guida.

Richiesta e validità della carta d'identità

Il documento può essere richiesto dalle persone residenti (o domiciliate) nel Comune di Brescia indipendentemente dalla loro età anagrafica ed è valido:

  • 3 anni, per i minori di 3
  • 5 anni, nella fascia di età 3-18 anni;
  • 10 anni, per i maggiorenni.

La carta di identità, inoltre, viene emessa o rinnovata con validità fino al giorno del compleanno del titolare (Decreto Legge n. 5/2012). La carta d'identità può essere rilasciata con validità per l'espatrio (per l'ingresso nei paesi della Comunità Europea e del bacino del mediterraneo consultare il sito della Polizia di Stato). I cittadini iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) debbono rivolgersi al proprio Consolato di riferimento.

Minorenni

Per il rilascio della carta d'identità valida per l'espatrio ai minori di 18 anni è necessario l'assenso dei genitori o di chi ne fa le veci, che dovranno presentarsi muniti di documento identificativo in corso di validità. Se un genitore non può essere presente è necessaria la dichiarazione di assenso all'espatrio (vedi modulo allegato in fondo alla pagina). In caso di richiesta di documento non valido per l'espatrio, è sufficiente invece la presenza di un solo genitore.

E' obbligatoria, in ogni caso, la presenza del minore per l'identificazione. La carta d'identità per l'espatrio rilasciata ai minori degli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o chi ne fa le veci (Decreto Legge 24 gennaio 2012, n. 1 convertito nella Legge n. 27 del 24/3/2012).

Per i minori di anni 14 l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato, su apposita dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, il nominativo della persona, ente o compagnia di trasporto a cui il minore stesso è affidato.

Cittadini stranieri

Per quanto riguarda i cittadini stranieri, la carta d'identità rilasciata ha validità sul solo territorio italiano. All'atto della richiesta devono essere presentati i seguenti documenti:

  • per i cittadini extracomunitari: permesso di soggiorno valido ovvero ricevute di richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno effettuata in tempo utile e passaporto in corso di validità;
  • per i cittadini comunitari: attestazione di soggiorno e, in caso di primo rilascio della C.I.E., anche documento di identità in corso di validità emesso dalla nazione UE di appartenenza.

Nel caso di rilascio di carta d'identità ai minori di cittadinanza straniera è necessaria la presenza di almeno un genitore. La qualità di genitore deve essere correttamente registrata in Anagrafe.

Quando richiedere la carta d'identità

La carta di identità può essere richiesta solo nei seguenti casi:

  • alla naturale scadenza della precedente carta di identità a partire dal 180° giorno antecedente la scadenza del documento;
  • in caso di smarrimento o furto di carta d'identità in corso di validità. Per ottenere il duplicato è necessario presentarsi allo sportello muniti della denuncia effettuata all'autorità di Pubblica Sicurezza e di altro documento di identità in corso di validità (passaporto, patente, etc.). Nella denuncia deve sempre essere indicato il numero della carta d'identità smarrita o rubata. Nel caso di furto o smarrimento avvenuto all'estero, prima di richiedere il rilascio della nuova carta d'identità, è necessario presentare alla Questura o ai Carabinieri la denuncia effettuata all'estero;
  • in caso di deterioramento del precedente documento: è necessario presentarsi allo sportello con la carta deteriorata.   

Modalità di rilascio

Il rilascio della carta avviene esclusivamente con prenotazione di un appuntamento presso gli sportelli dell’Anagrafe attraverso la registrazione sul sito internet del Ministero dell’Interno e la successiva scelta del giorno e dell’ora in cui fissare la prenotazione presso gli sportelli del Settore Servizi Demografici (qui il fascicolo informativo completo). 

Soltanto chi non sia in grado di procedere alla prenotazione online, ad esempio cittadini anziani oppure cittadini sprovvisti di computer, è possibile richiedere la prenotazione negli uffici del Comune, presentandosi muniti di codice fiscale e carta d'identità (o denuncia in caso di furto o smarrimento).

Adempimenti successivi alla prenotazione

Una volta effettuata la prenotazione, l'interessato deve presentarsi allo sportello prescelto, nel giorno e nell’ora stabiliti, munito di:

  • codice fiscale;
  • precedente carta di identità (o della denuncia alle Forze dell’Ordine in caso di smarrimento o di furto);
  • per i cittadini extracomunitari: permesso di soggiorno valido ovvero ricevute di richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno effettuata in tempo utile e passaporto in corso di validità;
  • per i cittadini comunitari: attestazione di soggiorno e, in caso di primo rilascio della C.I.E., anche documento di identità in corso di validità emesso dalla nazione UE di appartenenza.
  • una fotografia, formato tessera, recente (cioè scattata al massimo 6 mesi prima – cfr. nota Ministero Affari Esteri del 29/11/2005). E’ possibile presentarsi agli sportelli anche con un supporto informatico (chiavetta USB) sul quale sia stata caricata la fotografia formato tessera (solo in formato “.jpg” con risoluzione di “400 dpi” o superiore – massimo 500 Kb).

L’Ufficiale d’Anagrafe:

  • acquisisce i dati biometrici (impronte digitali),
  • acquisisce la firma autografa,
  • riceve l’eventuale manifestazione di volontà in ordine alla donazione di organi e tessuti;
  • acquisisce l’indicazione del luogo in cui la nuova CIE deve essere recapitata dopo l’emissione (è possibile anche indicare l’Anagrafe del Comune di Brescia);
  • controlla che non vi siano condizioni ostative al rilascio di un documento valido per l’espatrio.
  • invia immediatamente via web la richiesta di produzione della CIE al Ministero dell’Interno;
  • rilascia al cittadino una ricevuta che comprende la prima parte di un codice PIN/PUK che permetterà di utilizzare la CIE per usufruire di tutti i servizi della P.A. che richiedono l’autenticazione in rete.

Consegna della carta d'identità

La consegna della carta non è immediata e non avviene presso gli sportelli dell’Anagrafe. Sarà l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato spa (IPZS), entro sei giorni lavorativi dalla richiesta di emissione della CIE inviata dall’Anagrafe, a consegnare, all’indirizzo dichiarato dal cittadino, un plico contenente la nuova CIE e la seconda parte del codice PIN/PUK. Poste italiane spa (o altro soggetto eventualmente incaricato da IPZS) effettuerà tre tentativi di consegna all’indirizzo dichiarato dal cittadino e, in caso di impossibilità di recapito, depositerà presso di sé il plico per 60 giorni dandone avviso al cittadino. Nel caso in cui non si provveda al ritiro del plico, la carta verrà restituita all’IPZS che procederà all’annullamento della carta e ne darà notizia all’Anagrafe. La nuova CIE ha un costo complessivo di 22,21 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricordiamo che, a causa dell'emergenza Coronavirus, gli orari e le modalità di accesso agli uffici comunali subiranno variazioni fino a nuovo ordine. Per informazioni è possibile consultare il sito web del Comune di Brescia oppure contattare il centralino allo 030 29771.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Il figlio non risponde, è a letto privo di sensi: giovane medico in fin di vita

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Prostituzione fuori controllo, 200 escort attive, clienti anche di giorno

  • "Gentile cliente, il punto vendita chiude": 50 dipendenti scaricati con un cartello

  • Altro caso Covid a scuola, il primo sul Garda: bimbi in quarantena nella Bassa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento