Rifiuti, nel bresciano la raccolta differenziata sale del 4%

Castelcovati e Poncarale sono i comuni più virtuosi: riciclano oltre l'80% dei rifiuti prodotti. Obiettivi di legge raggiunti da 78 comuni

Cassonetti per la raccolta differenziata (immagine repertorio)

La raccolta differenziata nei comuni del bresciano in un anno ha fatto un balzo in avanti di 4 punti percentuali. Nel 2014, includendo il recupero dei rifiuti ingombranti, ha raggiunto il 54%. Un risultato incoraggiante, ma gli obiettivi di legge (il 65%) sono stati raggiunti solo da 78 comuni su 206 (31 in più in soli 12 mesi). Insomma: c’è ancora da lavorare.

Cala la produzione di rifiuti. Secondo i dati pubblicati dalla Provincia la produzione totale di immondizia è calata, assestandosi sui livelli di dieci anni fa. Non è dato sapere se per una crescente coscienza ecologica o per la crisi economica che fa ancora sentire i suoi effetti.

Castelcovati e Poncarale sono i comuni più attivi sul versante del riciclo. Entrambi, secondo il «Quaderno dell'Osservatorio Provinciale rifiutiì» hanno superato la soglia dell’80% di raccolta differenziata. Sono invece 25 i Comuni che hanno superato la soglia del 75%: Passirano, San Paolo, Castel Mella, Coccaglio, Vallio Terme, Prevalle, Castrezzato, Bovezzo, Torbole Casaglia, Gussago, Pralboino, Azzano Mella, Roccafranca, Trenzano, Villachiara, Mazzano, Polaveno, Cazzago San Martino, Muscoline, Rezzato, Paderno Franciacorta, Fiesse, Travagliato, Gambara e Roè Volciano. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento