Lunedì, 21 Giugno 2021
BresciaToday

A Ghedi e Desenzano va di scena la pallanuoto giovanile

La Sport Management, società che gestisce i due centri, ha creato un gruppo di ragazzi appassionati a questa disciplina

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Non solo nuoto e aquafitness a Ghedi e Desenzano del Garda. I due centri sportivi gestiti dalla Sport Management stanno creando un polo agonistico di tutto rispetto. Oltre alle promesse del nuoto come Alessandro Bori e Damiano Corapi, che si sono particolarmente distinti agli ultimi campionati italiani giovanili di Riccione, quest'anno è stata creata anche la squadra di pallanuoto Under 17.

Si tratta di un progetto ben strutturato che ha l'obiettivo, insieme a quelle degli altri centri gestiti da Sport Management, di fornire alla Pallanuoto BPM Sport Management i futuri campioni in grado di affrontare campionati di livello come quelli di Serie A.

La U17 partecipa al campionato FIN girone Triveneto. Diretta dal tecnico Erica Cardin, la rosa è composta da: Paolo Dordoni (portiere), Matteo Morselli (centro dietro), Bjorklin Bjtray (centroboa), Michele Frassine, Pietro Cometti, Paolo Genevois, Giorgio Carella (centroboa), Marco Boldrini (centro dietro), Matteo Giardino, Paolo Caroppo e Alessandro Castellini. "È un gruppo alla prima esperienza dal punto di vista agonistico - afferma l'allenatrice Cardin - Quello che conta quest'anno non è il risultato o la classifica, ma far sì che i ragazzi si innamorino di questo straordinario sport. Aggiungo inoltre che dall'inizio della stagione sono cresciuti moltissimo sia tecnicamente che caratterialmente, a dimostrazione dell'impegno messo dai giovani pallanuotisti in allenamento".

In campionato la squadra, dopo la prima giornata di ritorno, occupa la penultima posizione, giustificata dal fatto che "la maggior parte dei giocatori sono degli anni 1999 e 2000 e la differenza con atleti più grandi è evidente" come sottolinea la Cardin. Nonostante ciò, la squadra nell'ultimo match del girone di andata contro il Bolzano è stata protagonista di un'eccezionale rimonta finita con la vittoria per 10-8. Continua la Cardin: "È stata una partita combattuta. Sotto di un gol per quasi tutta la partita, nel quarto tempo, anche grazie alla spinta del pubblico di casa, abbiamo avuto una grande reazione che ci ha permesso di prendere in mano il pallino del gioco e di chiudere con due reti di vantaggio".

Sfortunata, ma con ottime indicazioni, la partita di domenica scorsa contro il Conselve, persa per 10-6. Avanti per 4-2 a metà gara, l'espulsione del centroboa, ingiusta agli occhi dei presenti, ha lasciato la squadra senza cambi in panchina finendo per favorire gli avversari. "Un risultato ingiusto - conclude il tecnico della U17 - che non rispecchia la prestazione offerta da tutta la squadra".

Il Campionato prosegue, ma ciò che conta essenzialmente è aver creato una base formata da giovani appassionati a questa disciplina, desiderosi, giorno dopo giorno, di scendere in vasca per dimostrare tutto il loro valore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Ghedi e Desenzano va di scena la pallanuoto giovanile

BresciaToday è in caricamento