rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Università / Urago Mella / Via Don Giacomo Vender

Victoria Lomasko: "The Last Soviet Artist" incontra gli studenti

Inaugurata la mostra "The Last Soviet Artist"

L'artista russa Victoria Lomasko lunedì 14 novembre (ore 15) sarà ospite dell'Accademia di Belle Arti Laba, nell'aula magna della sede di Via Don Vender a Brescia. Grazie alla collaborazione con Fondazione Brescia Musei - al Museo Santa Giulia è stata appena inaugurata la mostra "The Last Soviet Artist", sua prima personale in Italia - Lomasko sarà protagonista di un talk, aperto a tutta la cittadinanza.

Chi è Victoria Lomasko

Nata nel 1978 a Serpukhov, a meno di 100 chilometri da moska, Victoria Lomasko è considerata dalla critica e dalla stampa anglosassone la più importante artista sociale grafica russa: le sue opere sono state esposte al museo Reina Sofia di Madrid, che ha acquisito parte dell'archivio, e poi a Basilea e Londra, al momento ospite anche di Documenta a Kassel (in Germania). Su di lei è stato anche realizzato un documentario, diretto dal musicista e compositore Geraint Rhys e intitolato appunto "The Last Soviet Artist". L'appuntamento in Laba, durante il quale Lomasko incontrerà e dialogherà anche con gli studenti, è a ingresso libero fino ad esaurimento posti. 

"The Last Soviet Artist"

La mostra "The Last Soviet Artist" al Museo Santa Giulia è un progetto espositivo curato da Elettra Stamboulis e promosso da Comune di Brescia e Fondazione Brescia Musei. Presenta un ampio focus sulle opere dell'artista russa, attraverso un percorso "site specific" (cioè ideato specificatamente per gli spazi di Brescia): proprio in città Lomasko sta trascorrendo un periodo in residenza per la realizzazione di cinque nuove opere, dedicate a quanto sta vivendo e osservando in questi ultimi mesi.

La mostra ripercorre l'operato dell'artista (e scrittrice), suddivisa in cinque tematiche (e non in ordine cronologico): si apre con un sipario e si conclude con un'installazione realizzata appositamente per il Museo di Santa Giulia. "La scelta di Fondazione Brescia Musei - commenta il direttore Stefano Karadjov - di mostrare il lavoro che cartografa, dal 2005, gli ultimi, i ribelli, gli emarginati di quell'immenso Paese che è la Russia, risale a prima dell'avvio del conflitto con l'Ucraina. Ma l'attacco del febbraio scorso ha reso ancora più urgente la narrazione visiva di Lomasko". 

L'ingresso alla mostra sarà libero fino al 26 novembre, in occasione del Festival della Pace. Dal 27 novembre biglietto intero 5 euro, ridotto 3 o 4 euro. E' aperta e visitabile dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18, più lunedì 26 dicembre e lunedì 2 gennaio: il finissage sarà domenica 8 gennaio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Victoria Lomasko: "The Last Soviet Artist" incontra gli studenti

BresciaToday è in caricamento