rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Università

Unibsdays: una giornata (online) dedicata al futuro dell'università

Andrà in scena in forma solo virtuale Unibsdays, il principale evento di orientamento dell'Università di Brescia: appuntamento venerdì 22 maggio

Orientamento, incontri e testimonianze: ma niente eventi nelle piazze, incontri in presenze e appuntamenti dal vivo. Torna così Unibsdays, il principale evento di orientamento dell'Università degli Studi di Brescia, quest'anno (inevitabilmente) solo online, disponibile sul portale dedicato venerdì 22 maggio, dalle 10 del mattino e per tutta la giornata. Il tema dell'edizione 2020 sarà “Sharing Generation”, la generazione della condivisione.

Nel corso della lunga giornata, anche se virtuale, l'Università invita i futuri studenti a scoprire i nuovi corsi di laurea con video-presentazioni, stand digitali di orientamento e dirette social con i docenti. Con la formula online, quest'anno l'evento si apre davvero a tutti e propone dirette e talk show con ospiti d'eccezione ed esperti sul tema della condivisione: sharing generation, appunto, ma anche sharing economy e sharing society.

Il programma di Unibsdays

I docenti referenti dei nuovi corsi di studio (a.a. 2020/2021 – a.a. 2019/2020) saranno protagonisti dei mini talk in diretta. L’occasione, per gli studenti, di approfondire i temi di attualità legati a ciascun corso di studio. Dalle 10 alle 18, accedendo agli stand virtuali, gli studenti potranno inoltre richiedere informazioni in merito ai corsi di studio, alle modalità di ammissione e ai servizi offerti dall'ateneo bresciano.

Tra gli special guest d'eccezione, oltre ovviamente al rettore Maurizio Tira e a un dream team di docenti e professori dei vari dipartimenti, si segnalano il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, in scena alle 12.40 sul tema “Università, imprese e istituzioni: i tre pilastri motori per l'innovazione”, Marco Simoni, presidente della Fondazione Human Technopole che parlerà alle 16.50, e il giornalista e scrittore Beppe Severgnini, che interverrà invece alle 17.50. La giornata si concluderà con l'esibizione della violinista Lena Yokoyama: a questo link è possibile consultare il programma nel dettaglio.

Le parole del rettore Maurizio Tira

“Dalla circolarità nell’economia, all’uso comune di biciclette e automobili (car e bike sharing), fino a quello degli appartamenti – fa sapere il rettore Tira – lo sharing rappresenta un termine chiave degli anni più vicini a noi, segno della maturazione di una prospettiva diversa nel rapporto con le cose. La logica della proprietà sui beni, come forma di controllo totale ed esclusiva, cede il passo a un rapporto di funzionalità: il valore è dato dalla fruizione di essi, non dal dominio che spesso li relega tra le cose dimenticate e inutilizzate”.

“Il  sapere è ‘utile’ e ‘vale’ solo se condiviso con gli altri – chiosa Tira – La condivisione è dunque una cifra del mondo scientifico-accademico: segna tanto la relazione, biunivoca, tra docenti e studenti, quanto il metodo della ricerca, che solo nel comunicare e diffondere gli esiti pone le basi per il miglioramento e il progresso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unibsdays: una giornata (online) dedicata al futuro dell'università

BresciaToday è in caricamento